Covid, Gimbe: Frenata ma meno tamponi, intensive sopra 30% in 14 regioni

Covid, Gimbe: Frenata ma meno tamponi, intensive sopra 30% in 14 regioni
LaPresse ESTERI

(LaPresse) – Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 31 marzo-6 aprile 2021, rispetto alla precedente, una diminuzione dei nuovi casi (125.695 vs 141.396), legata in parte alla netta riduzione dell’attività di testing.

Per queste ultime preoccupa il superamento del 50% in Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Marche, Valle d’Aosta, con una punta del 60% in Lombardia

Sostanzialmente stabili i ricoveri con sintomi (29.337 vs 29.231) e le terapie intensive (3.743 vs 3.716). (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altre testate

In Grecia fino al 6 aprile chiunque entri, anche con PCR negativo, deve sottoporsi al regime della quarantena per sette giorni Chi rientra in Italia deve mettersi in quarantena per 5 giorni. (ViaggiNews.com)

Queste disposizioni prevedono però anche specifiche deroghe, come ad esempio per chi effettua ingressi mediante voli Covid-tested. I DATI DEL CONTAGIO Scendono i contagi, ma più per un effetto Pasqua e Pasquetta che per una reale diminuzione. (Leggo.it)

-. Ultime Notizie dalla rete : Viaggi all’estero Imprese femminili: prima, dopo e durante il Coronavirus - Il Sole 24 ORE Il Sole 24 ORE Viaggi all’estero, ritorno in Italia: quarantena prorogata (Di lunedì 5 aprile 2021) Chi rientra in Italia deve mettersi in quarantena per 5 giorni. (Zazoom Blog)

Covid, quarantena rimane di 5 giorni per chi torna dall’Ue: ecco i Paesi

Gli obblighi al rientro in Italia. L’ordinanza di Speranza prevede che al rientro in Italia sia obbligatorio:. -sottoporsi a tampone (molecolare o antigenico) effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia e il cui risultato sia negativo;. (EOS Sistemi avanzati scrl)

I livello di occupazione: 120.3 detenuti ogni 100 posti. L’Europa bacchetta l’Italia sul sistema detentivo: per il Consiglio Ue, infatti, è il Paese con le carceri più sovraffollate. Un triste primato che emerge dal rapporto ‘Space’ del Consiglio d’Europa, secondo cui al 31 gennaio 2020, i livello di occupazione era di 120,3 detenuti ogni 100 posti. (LaPresse)

Resta invariato l’obbligo di quarantena di 14 giorni per chi è stato nei Paesi al di fuori dell’Unione Europea. Il ministro Speranza proroga le misure per chi rientra in Italia dopo aver soggiornato o transitato nei 14 giorni precedenti nei Paesi della Ue. (L'agone)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr