Robert Mundell e l’euro: come l’idea di un economista ha cambiato tutto

Robert Mundell e l’euro: come l’idea di un economista ha cambiato tutto
Corriere della Sera INTERNO

Robert Mundell il giorno in cui ha ricevuto il Premio Nobel. Non è facile trovare un simbolo per l’Europa di oggi.

Ma poi c’è l’euro: a dispetto dei tanti stolti euroscettici che non avendo capito niente si sono messi a guardare il dito anziché la luna, l’Europa è l’euro.

Ma rimane che i paesi europei devono tornare a crescere, non a rimbalzare per un anno dopo una grave crisi.

Ma tanti europei non hanno fatto l’università e così, se pensiamo all’Europa, l’Erasmus rischia di rimanere un simbolo ancora troppo elitario. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre fonti

Robert Mundell è stato sposato con Barbara Sheff dal 1957 al 1972. L'economista canadese Robert Alexander Mundell, Premio Nobel per l'Economia, annoverato tra gli ispiratori teorici dell'Unione monetaria europea e uno degli architetti dell'Euro, è morto all'età di 88 anni in Italia. (La Stampa)

Uno dei cui testi sacri è un trattato del 1971 dello stesso Mundell, The dollar and the policy mix, pubblicato all’Università di Princeton. e alla flessibilità dei prezzi e dei salari all’interno della regione per distribuire col meccanismo di domanda e offerta le opportunità lavorative. (InsideOver)

Cofondatore della Supply-Side Economics, ha contribuito a un miglioramento del sistema monetario internazionale. 3' di lettura. È morto a 88 anni, in Italia, l'economista canadese Robert Alexander Mundell, Premio Nobel per l'economia, annoverato tra gli ispiratori teorici dell'Unione monetaria europea e uno degli architetti dell'Euro. (Il Sole 24 ORE)

Addio a Mundell, il premio Nobel padre dell'euro

Profondamente legato all’Italia, dove trascorse parte degli ultimi quarant’anni, seguì con attenzione l’introduzione della moneta unica e i suoi sviluppi successivi con analisi brevi ma intuitive, realistiche e soprattutto lungimiranti. (Governo)

È stato consigliere di istituzioni internazionali quali il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale e la Commissione Europea. Palese dunque il suo legame con l’Unione monetaria europea, alla cui nascita partecipò nel 1973 come estensore del rapporto sulle prospettive di unione economica e monetaria (Corriere di Siena)

Questa scoperta gli è valsa, per l'appunto, il massimo riconoscimento mondiale in campo economico alla fine del secolo. Morto a 88 nella sua villa di Santa Colomba a Monteriggioni, in provincia di Siena, l'economista canadese Robert Alexander Mundell. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr