Garcia non dimentica: ''Subimmo una grande ingiustizia dalla Juventus''

Garcia non dimentica: ''Subimmo una grande ingiustizia dalla Juventus''
AreaNapoli.it SPORT

In quel caso non ho sopportato un’ingiustizia, una grande ingiustizia.

Rudi Garcia, ex allenatore della Roma, ha parlato anche del suo futuro: "Sono diventato esigente, adesso è così, voglio una grande squadra".

Rudy Garcia ha poi aggiunto nel corso della sua intervista: "Io ho sempre difeso i club dove ho allenato.

Sono diventato esigente, adesso è così, voglio una grande squadra"

L'ex allenatore della Roma, Rudi Garcia, torna a parlare. (AreaNapoli.it)

Ne parlano anche altri giornali

Tutto nacque alla fine del secondo anno alla Roma, chiuso al secondo posto ma molto staccata dalla Juventus campione. La frase è quello sul gap con la Juventus: “Dissi che era incolmabile ed era la verità” (SerieANews)

In quel caso non ho sopportato un’ingiustizia, una grande ingiustizia. Fu un gesto istintivo, io ho sempre difeso i club dove ho allenato. (Calciomercato.com)

Avevamo una squadra che aveva voglia di riscattarsi, una squadra tecnica, completa, con tanti guerrieri. Il Milan è tornato, non si qualificava in Champions da molto tempo, ci sono altre grandi squadre, il Napoli, Lazio e l’Atalanta, che non è più una sorpresa (Lazio News 24)

Rudi Garcia: 'No alla Fiorentina? Volevo un progetto da Champions. Tornerei alla Roma. Il violino contro la Juve? Fu un'ingiustizia'

Garcia: "Non voglio club che non giocano la Champions". vedi letture. Nella sua intervista al Corriere dello Sport, Rudi Garcia, ex tecnico della Roma, ha parlato anche dell'interessamento da parte della Fiorentina nello scorso maggio: "Mi avevano cercato tanti club, ma non mi interessava andare in una squadra che non gioca la Champions o che non può raggiungerla, non è nei miei piani. (TUTTO mercato WEB)

In quel caso non ho sopportato un’ingiustizia, una grande ingiustizia Il tecnico francese, attualmente senza una panchina e pronto a iniziare un'avventura da commentatore in Francia, è stato intervistato dal Corriere dello Sport. (TUTTO mercato WEB)

Anche alla terza stagione eravamo primi a ottobre, poi troppi pareggi, ma ero convinto che avremmo potuto raggiungere ancora la Champions. Aspetto un progetto in Inghilterra o in Spagna, che sono le mie priorità, poi ovviamente anche in Italia o Francia". (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr