Tensione a Montecitorio tra ristoratori e forze dell’ordine: lancio di oggetti e fumogeni accesi

Tensione a Montecitorio tra ristoratori e forze dell’ordine: lancio di oggetti e fumogeni accesi
LaPresse INTERNO

Molte le persone senza mascherina presenti alla manifestazione. (LaPresse) Tensioni alla manifestazione dei ristoratori davanti a Montecitorio: alcuni manifestanti hanno lanciato oggetti e spostato le transenne che li dividevano dalla polizia, che era in assetto antisommossa.

Carica di alleggerimento da parte della polizia, mentre i manifestanti accendevano anche alcuni fumogeni

Molte le persone senza mascherina presenti alla manifestazione. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri media

L'idea di molti è di riaprire già da domani provando in qualche modo poi ad impugnare quelle che sono le sanzioni amministrative che arriveranno. Nei giorni scorsi avevano già comunicato la volontà di riaprire e stamattina si sono ritrovati su Corso Vittorio Emanuele (ve lo abbiamo raccontato in diretta sulla nostra pagina Facebook). (Gazzetta del Sud - Edizione Catanzaro, Crotone, Vibo)

Roma, 6 apr. (LaPresse) – Nuovi momenti di tensione in piazza Motencitorio, dove si sta svolgendo la manifestazione di protesta dei ristoratori che chiedono di riaprire, oltre ai ristori per i per i periodi di chiusura. (LaPresse)

I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 127, Catanzaro 9, Crotone 1, Vibo Valentia 2, Reggio Calabria 58 – Reggio Calabria: 91 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 14 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 1.386 in isolamento domiciliare; 15.686 guariti, 247 deceduti. (Il Vibonese)

Covid, Orlando: Proteste? Subito ristori, rischio strumentalizzazioni

Questa scelta, lascia immaginare una gestione delle vaccinazioni al di fuori di ogni logica e programmazione, ingenerando legittimi sospetti sulla trasparenza». La denuncia arriva dallo Spi Cgil Area Vasta e riguarda i modi in cui viene condotta la campagna vaccinale. (Corriere della Calabria)

Voglio ricordare -conclude - che ho richiesto la convocazione della Commissione regionale di vigilanza al fine di comprendere alcune dinamiche nella gestione dei vaccini in Calabria «In Calabria bisogna concludere le vaccinazioni agli ultraottantenni ma vengono vaccinati, senza prenotazione, gli over sessanta». (LaC news24)

(LaPresse) – Con gli interventi del passato “non abbiamo scongiurato per sempre le crisi sociali, gli interventi hanno contenuto il disagio di cui teniamo conto anche oggi e per questo credo che si debba procedere rapidamente a ulteriori interventi e ristori. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr