Vaccino, “chi perde l’opportunità è un co**one”: Bassetti senza mezze misure

Vaccino, “chi perde l’opportunità è un co**one”: Bassetti senza mezze misure
Periodico Italiano SALUTE

Sta avvenendo lo stesso anche dopo la sua ultima esternazione, che prende di mira coloro che hanno deciso di non vaccinarsi.

Bassetti ha poi riconosciuto di aver avuto posizioni troppo “rassicurazioniste” la scorsa estate: “La scorsa estate l’ospedale era più vuoto di oggi

Secondo Matteo Bassetti, infatti, “chi perde la grande opportunità di vaccinarsi è un co**ione”.

“Ho sbagliato la scorsa estate, ma sono l’unico che ha ammesso l’errore”. (Periodico Italiano)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sul vaccino anti covid, “chi non ha risposto a 2 dosi potrebbe anche non rispondere con la terza, o ci vorrà un mix di vaccini, ma oggi è chiaro che si è scelto di dare la terza dose e non di sottoporre tutti a esami che sono anche un costo inaffrontabile per il Servizio sanitario nazionale”. (Imola Oggi)

In un’intervista al Fatto Quotidiano, sempre Bassetti ha ribadito la necessità del vaccino anti Covid-19 per garantire il ritorno alla normalità e si è rivolto alla politica, soprattutto a Matteo Salvini e Giorgia Meloni: «Il gioco non vale la candela (BlogSicilia.it)

L’infettivologo Matteo Bassetti ha voluto raccontare un episodio che più l’ha segnato durante la prima ondata. Riguarda due operatori Mediaset. (CheNews.it)

Bassetti a La7: “Tampone meglio del vaccino? Basta con queste eresie

Di medicina parlano i medici L'affermazione che le varianti nascono principalmente come reazione al vaccino è una delle cose più inesatte che ho sentito dire da quando si parla di pandemia.". (Tuttosport)

Inoltre, ma in questo non sono competente, a me sembra che le reazioni avverse al vaccino non siano conosciute e quindi non facili da curare e prevenire, mentre gli effetti collaterali dei farmaci contro i tumori sono conosciuti. (CorrierePL)

Bassetti smentisce questo assunto: “Il vaccino ha lo scopo di proteggere dalla malattia grave e, anche con la variante Delta, dall’infezione nell’84% dei casi. È ora di finirla con questa situazione per cui in Italia i professori di scuola, i politici e i giornalisti fanno i medici. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr