Bonus investimenti strumentali 2021: regole e spese ammissibili

PMI.it ECONOMIA

Il credito d’imposta (6% o 10% a seconda del periodo in cui il bene è acquistato) si calcola sul costo sostenuto e può essere fruito in tre o cinque quote annuali, oppure in un’unica soluzione a seconda dei casi.

Cumulabilità tra agevolazioni. Il comma 1059 della Legge di bilancio 2021 consente anche il cumulo del credito d’imposta con le altre agevolazioni, purchè l’importo finale non superi il costo sostenuto

Se il bene viene successivamente alienato a terzi o destinato a strutture produttive estere scatta il recupero del credito (ed il bonus viene ricalcolato escludendo il costo originario). (PMI.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

al 15 per cento: come utilizzare il credito di imposta, via libera alla cessione. Il riconoscimento del credito di imposta, o il diniego del bonus ACE 2021, arriva da parte dell’Agenzia delle Entrate entro 30 giorni dalla presentazione della comunicazione Per ottenere i benefici previsti dalla Super ACE 2021, coloro che hanno i requisiti richiesti dal DL n. (Informazione Fiscale)

“Decreto Sostegni bis”) per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.2020 (quindi, per i soggetti con esercizio coincidente con anno solare, il 2021). (Euroconference NEWS)

Con una Circolare proprio sul bonus per beni strumentali attraverso la maturazione del credito di imposta. Le imprese con un volume dei compensi o dei ricavi sopra la soglia dei 5 milioni di euro, invece, possono scontare il bonus per i beni strumentali in un’unica quota annuale (InvestireOggi.it)

“La partnership con il Gruppo Del Barba – spiega Fabio Montesano, A.d. La partnership con Fidimed ci aiuterà a raggiungere direttamente le imprese che hanno bisogno del nostro supporto” (Sicilia Economia)

IPA/Fotogramma. La legge di Bilancio aveva riformulato la disciplina del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi materiali e immateriali destinati a strutture produttive localizzate nel territorio dello Stato. (Sky Tg24 )

É il senso della nota diffusa dalla Lega Pro dopo le parole della Sottosegretaria allo Sport che ha reso noto come tutte le domande di credito d'imposta per le sponsorizzazioni dichiarate ammissibili saranno finanziate in quanto non è stato superato il tetto massimo dei 90 milioni" "Le parole della sottosegretaria Vezzali - si legge - sono di incoraggiamento per le aziende che vogliono investire nelle società sportive e per i club minori che sopravvivono in buona parte grazie agli sponsor. (Tutto Lega Pro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr