Caro-bollette, inflazione e guerra: la mappa dei primi aiuti da Regioni e città

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Obiettivo efficienza energetica. Altre amministrazioni hanno invece percorso la strada degli incentivi all’efficienza energetica delle imprese.

E dall’altro aggiunge nuovi contributi, come le erogazioni a fondo perduto, calibrate in base al calo dei ricavi, a favore delle piccole e medie imprese danneggiate dal conflitto in Ucraina.

Per arginare il caro-bollette e la fiammata dei prezzi dovuta all’inflazione – e alleviare i conti di famiglie e imprese – cominciano a muoversi anche Regioni e grandi città. (Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altri media

Sempre più enti locali hanno introdotto bonus, sconti fiscali, ristori, contributi e finanziamenti agevolati per mitigare l’impatto della crisi e dell’inflazione sia per i cittadini che per le aziende italiane. (Money.it)

Nei giorni scorsi, è stato registrato un cospicuo incremento dei costi per le famiglie calabresi e per le imprese con una crescita stimata di circa mille/1.500 euro a nucleo familiare. Dal report effettuato dal "Sole 24 ore" tra questi enti c'è anche la Regione Calabria, che per ora ha riservato delle agevolazioni specifiche alle piccole e medie imprese in crisi. (Il Lametino)

I sostegni per il caro-bolletta, che seguono la falsa riga di quelli nazionali, possono essere richiesti entro il 31 maggio 2022 Scopriamo quali sono le regioni e come fare ad accedere a questi benefici. (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr