Minimo rialzo per il FTSEMib in avvio

SoldiOnline.it ECONOMIA

Prese di beneficio su DiaSorin (-1,31% a 151,05 euro), dopo il forte rialzo messo a segno nella seduta di lunedì 12 aprile

Alle 11.45 il FTSEMib guadagnava lo 0,53% a 24.587 punti, poco sotto al massimo intraday di 24.592 punti.

Alla stessa ora il FTSE Italia All Share era in rialzo dello 0,54%.

Il bitcoin ha superato i 62.500 dollari (circa 52.500 euro) e ha ritoccato il massimo storico, ora fissato a 62.724 dollari. (SoldiOnline.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il cambio euro/dollaro rimane sopra quota 1,195, così come lo spread tra Btp e Bund resta sopra i 104 punti base. Superiori al mezzo punto percentuale anche i ribassi di Amplifon (-0,8%), Atlantia (-0,8%), Buzzi (-1,2%), Campari (-0,7%), Cnh Industrial (-0,6%), Exor (-0,5%), Interpump (-0,9%), Inwit (-0,6%), Moncler (-0,5%), Prysmian (-0,7%), Snam (-0,6%), Tenaris (-0,7%) e Terna (-0,5%) (Il Sussidiario.net)

Per i ristori veri e propri potrebbero essere messi in campo 20 miliardi ma dipenderà dalla platea e dai parametri che si sceglierà di adottare. La riunione dei ministri è stata convocata per giovedì alle 14,30. (Yahoo Finanza)

BORSA ITALIANA OGGI/ Chiusura a +0,59%, Amplifon a +6,89% (13 aprile 2021). Ieri il Ftse Mib ha chiuso in rialzo dello 0,59% a 24.600 punti. Il cambio euro/dollaro supera quota 1,195, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 103 punti base. (Il Sussidiario.net)

Sirio sospesa in attesa di una nota Borsa Italiana ha comunicato che le azioni ordinarie Sirio (società quotata all'AIM Italia) sono sospese dalle negoziazioni in attesa di comunicato. Leggi. Sirio, azioni ancora sospese Borsa Italiana ha comunicato che le azioni ordinarie Sirio sono sospese dalle negoziazioni per la seduta odierna. (SoldiOnline.it)

La presenza italiana viene assicurata e valorizzata come presidio di un asset strategico per la crescita delle imprese italiane e per il continuo miglioramento delle infrastrutture di accesso ai mercati dei capitali per tutti gli emittenti italiani e gli investitori internazionali”. (LaPresse)

Superiori al punto percentuale anche i ribassi di Banco Bpm (-1,1%), Bper (-1,1%), Diasorin (-1,3%), Enel (-1,3%), Ferrari (-1,2%), Interpump (-1%), Inwit (-1,2%), Poste Italiane (-1,1%) e Unicredit (-1,1%). (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr