L’Inter si prende il derby e va in fuga: 3-0 al Milan firmato Lautaro-Lukaku

L’Inter si prende il derby e va in fuga: 3-0 al Milan firmato Lautaro-Lukaku
Sport Fanpage SPORT

Un break di Lukaku si conclude con l'assist delizioso del centravanti belga per Lautaro Martinez, che di testa batte Donnarumma e porta subito avanti l'Inter.

L'Inter si prende il derby e vola in fuga a +4 in testa al campionato

Al contrario di come successo nel primo tempo, la ripresa vede il Milan approcciare con molta più convinzione rispetto all'Inter.

In generale il Milan si impone come la miglior squadra in campo nei minuti iniziali del secondo tempo. (Sport Fanpage)

Ne parlano anche altri giornali

Di seguito la top 10, che vede un'altra coppia di Serie A presente. Sì, perché meglio della LuLa c'è solo Lewandowski-Muller, campione d'Europa e del mondo in carica, poi tutti dietro, staccati, a inseguire il 9 e il 10 interista, a 30 gol in due, che guardano dall'alto verso il basso l'Inter Serie A dopo aver dominato il Diavolo a San Siro. (Calciomercato.com)

Cercheremo di entrare in campo più concentrati, ma siamo molto felici di aver conquistato questi tre punti" ha concluso l’argentino È sua la doppietta che ha indirizzato la partita e ha lanciato i nerazzurri nel derby. (Sky Sport)

Non è un momento facile per la formazione di Pioli, che rimane ferma a quota 49, solo 6 punti in più della Lazio La doppietta di Lautaro Martinez, la firma di Lukaku. (La Lazio Siamo Noi)

Lautaro-Lukaku show, l’Inter vince il derby e allunga

"Leghe e stili di gioco molto diversi, mi ci è voluto un po' per adattarmi". Mi piace vederlo giocare, di sicuro è uno dei calciatori più talentuosi con cui abbia giocato". (Calciomercato.com)

L’atmosfera di San Siro è quella delle grandi occasioni, anche senza tifosi sugli spalti. L’Inter si prende il derby di San Siro, battendo il Milan per 3-0 in un match apparso in bilico soltanto all’inizio della ripresa. (Tuttosport)

Sotto già dopo 5’, ha regalato ai rivali la partita preferita: stretti e coperti dietro e poi via, con le fionde Hakimi e Perisic ad armare Lukaku e Martinez Stessa cosa ieri, ma per l’Inter. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr