5 buone ragioni per puntare sulle banche italiane

SoldiOnline.it ECONOMIA

Inoltre, alla fine del 2021 le banche potranno tornare a pagare dividendi, superando i limiti attualmente in vigore sino al 30 settembre 2021.

Molto bene anche UniCredit e BPER Banca, che hanno accumulato rialzi rispettivamente del 41% e del 36,8%.

Tuttavia, nell’analisi seguente, l’esperto ha segnalato 5 motivi per cui vale pena puntare sugli istituti italiani.

Vi sono dunque buone e molte ragioni che rendono il settore bancario italiano particolarmente interessante per gli investitori

Dopo un decennio particolarmente difficile, i principali istituti italiani si apprestano a chiudere il primo semestre 2021 con forti rialzi. (SoldiOnline.it)

Ne parlano anche altri media

Inoltre, alla fine del 2021 le banche potranno tornare a pagare dividendi, superando i limiti attualmente in vigore sino al 30 settembre 2021. Ad affermarlo è Piergiacomo Braganti, direttore della ricerca presso WisdomTree, che di seguito illustra nel dettaglio la propria visione e le suddette ragioni. (Bluerating.com)

La graduale risalita dei tassi attivi e la difesa, per ora facile, di una provvista (funding) a costo zero, dovrebbe essere ragionevolmente possibile, ha previsto Braganti. "Senza contare che alla fine di quest'anno le banche potranno tornare a pagare dividendi, superando i limiti attualmente in vigore sino al 30 settembre 2021. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr