Superbonus 110% ingrana la marcia. Banco Desio: "Sostegno a famiglie e imprese"

Superbonus 110% ingrana la marcia. Banco Desio: Sostegno a famiglie e imprese
Borsa Italiana ECONOMIA

"Abbiamo capito che i nostri clienti apprezzano molto il nostro impegno a supportarli anche con la nostra consulenza in filiale , cercando di rendere il processo e la documentazione quanto più semplice e lineare possibile", ha spiegato l'Amministratore delegati di Banco Desio,, motivando il successo dell'iniziativa con la disponibilità a "fornire un aiuto forte" anche alle aziende eccellenti sul territorio grazie allo strumento degli anticipi finanziari. (Borsa Italiana)

La notizia riportata su altre testate

Ma ciò che conta di più è la propria capacità fiscale per poter consentire di fruire di tutta la maxi detrazione Leggi su ecodibergamo (Di lunedì 22 febbraio 2021) Ogni intervento e ogni opera va documentata. (Zazoom Blog)

Per poter beneficiare dell’aliquota pari al 110% è necessario che venga realizzato uno degli interventi trainanti previsti dal Decreto Rilancio, come il cosiddetto cappotto termico Bonus casa: le novità con il Decreto Rilancio. (Lavorincasa.it)

Il Superbonus al 110% sta invogliando molte famiglie che abitano in case singole a fare il passo dell’efficientamento energetico e della ristrutturazione. Combinando più lavori di efficientamento energetico a quelli trainanti è possibile sfruttare al meglio l’opportunità offerta dal Superbonus 110%. (La Stampa)

Bonus 110%, i documenti corretti per il rimborso totale delle spese

editato in: da. Banco Desio conferma popolarità piattaforma ad hoc. Fra le le banche che confermano il successo del Superbonus c’è Banco Desio che in sole 7 settimane dall’inizio dell’anno ha raggiunto il target di 120 milioni di vouchers sulla piattaforma messa a disposizione dei clienti per l’acquisto di crediti fiscali. (QuiFinanza)

Da sottolineare che con il Superbonus 110%, oltre a poter beneficiare del rimborso del totale della spesa sostenuta, il super bonus concede un 10% in più che, tuttavia, non sempre sarà riconosciuto al contribuente che commissiona i lavori. (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr