Messaggio Urbi et Orbi: il Papa prega per la fine della pandemia

Messaggio Urbi et Orbi: il Papa prega per la fine della pandemia
Approfondimenti:
La Luce di Maria INTERNO

Com’era prevedibile è stata la crisi pandemica al centro del discorso del Santo Padre dall’altare della cattedra della basilica di San Pietro.

Il Papa ha sottolineato il “bisogno di assistenza” e il diritto di “accesso alle cure necessarie”

Malgrado questo, “non cessano i conflitti armati e si rafforzano gli arsenali militari” e ciò è “scandaloso”, ha denunciato il Pontefice.

Lo ha detto papa Francesco durante il Messaggio Urbi et Orbi, in occasione della Pasqua. (La Luce di Maria)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ciò è ancora più evidente in questo tempo in cui tutti siamo chiamati a combattere la pandemia e i vaccini costituiscono uno strumento essenziale per questa lotta ", ha detto Papa Francesco. Nelle preghiere del Papa sono state ricordate tutte le guerre e tutti i conflitti attualmente in atto sul pianeta (ilGiornale.it)

Dalla Basilica Vaticana, domenica 4 aprile 2021, LIVE TV h Papa Francesco ha presieduto nella serata di sabato, la solenne celebrazione nella Notte Santa all’altare della Cattedra, con una limitata partecipazione di fedeli. (Papaboys 3.0)

La pandemia ha purtroppo aumentato drammaticamente il numero dei poveri e la disperazione di migliaia di persone" Cristo risorto è speranza per quanti soffrono ancora a causa della pandemia, per i malati e per chi ha perso una persona cara. (Rai News)

Papa, l’appello nella messa di Pasqua: “Superare ritardi nella distribuzione dei vaccini”

Durante la benedizione Urbi et Orbi esorta la comunità internazionale a superare ritardi ed egoismi nella distribuzione dei vaccini. vaticano. Tra misure anti-Covid e ristretta partecipazione di fedeli, Bergoglio celebra messa. (TG La7)

Normalmente viene richiesto, tra i diversi step (qui sotto elencati nel dettaglio, ndr) anche la confessione presso un sacerdote: in periodo di Covid però l’indulgenza plenaria può essere impartita con deroghe eccezionali al Diritto Canonico del Rito Cattolico. (Il Sussidiario.net)

"Nello spirito di un 'internazionalismo dei vaccini', esorto pertanto l'intera Comunità internazionale a un impegno condiviso per superare i ritardi nella loro distribuzione e favorirne la condivisione, specialmente con i Paesi più poveri", ha aggiunto Ciò è ancora più evidente in questo tempo in cui tutti siamo chiamati a combattere la pandemia e i vaccini costituiscono uno strumento essenziale per questa lotta", ha detto ancora il Papa. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr