Crescita, l’Upb: Pil 2021 può sfiorare 6%, recupero pre-Covid a inizio 2022

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Il recupero dell’economia «si è consolidato», sottolinea l’authority dei conti pubblici e «la rapidità e l’intensità della ripresa appaiono strettamente correlate alla disponibilità dei vaccini».

Dopo aver sfiorato il 6% nel 2021 il Pil, spiega l’Upb, «nel 2022 il PIL rallenterebbe al 4,2 per cento, ma continuerebbe a essere sospinto dalle misure finanziate con il bilancio pubblico e con i fondi europei del Recovery Plan. (Il Sole 24 ORE)

Su altre fonti

Il tasso di disoccupazione è previsto al 10,3% quest’anno e al 9,9% nel 2022 Nel complesso l’Upb stima che quest’anno il PIL aumenterebbe del 5,8 per cento; l’attivita` produttiva verrebbe sostenuta dalla domanda interna, che beneficia ancora di una politica di bilancio espansiva. (QuiFinanza)

(LaPresse) – Nel 2021, secondo le stime dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio, “la crescita dell’economia italiana potrebbe risultare largamente superiore alle previsioni di qualche mese fa arrivando a sfiorare il 6 per cento”. (LaPresse)

La cornice di tale ottimistica previsione è il balzo che l’economia italiana ha mostrato nei dati preliminari sul PIL del secondo trimestre (Istat): +2,7% congiunturale +17,3% rispetto al corrispondente periodo del 2020. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr