Covid, "la Cina analizzerà campioni di sangue di Wuhan per capire le origini del virus"

Covid, la Cina analizzerà campioni di sangue di Wuhan per capire le origini del virus
QUOTIDIANO NAZIONALE ESTERI

Roma, 13 ottobre 2021 - La Cina si appresta a esaminare fino a 200mila campioni di sangue provenienti da Wuhan per far luce sulle origini del Covid-19.

I campioni, se conservati correttamente, potrebbero contenere elementi cruciali dei primi anticorpi prodotti dall'uomo contro la malattia

"Nessuno crederà ai risultati che la Cina riporta a meno che non ci siano osservatori qualificati", ha aggiunto. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

La notizia riportata su altri media

a Cina si appresta a esaminare fino a 200 mila campioni di sangue prelevati nella città di Wuhan prima che l'epidemia di Covid 19 esplodesse, quindi fino agli ultimi mesi del 2019, per contribuire a fare luce su come e quando il coronavirus responsabile sia passato dall'animale all'uomo. (RagusaNews)

«Nessuno crederà ai risultati che la Cina riporterà a meno che non ci siano osservatori qualificati», ha aggiunto. Per la Cina, quindi, una nuova occasione per rispondere alle critiche delle comunità internazionale (Corriere del Ticino)

I campioni di sangue sono conservati nel centro ematologico di Wuhan per due anni, quindi quello relativo a ottobre-novembre 2019 è vicino alla scadenza. La Cina si appresta a esaminare fino a 200 mila campioni di sangue prelevati nella città di Wuhan prima che l'epidemia di Covid 19 esplodesse, quindi fino agli ultimi mesi del 2019, per contribuire a fare luce su come e quando il Coronavirus (LIVEBLOG) responsabile sia passato dall'animale all'uomo. (Sky Tg24 )

La Cina esaminerà campioni di sangue del 2019 a Wuhan

La Cina ha infatti deciso di analizzare fino a 200'000 campioni di sangue di fine 2019 dei cittadini di Wuhan, stando ad un funzionario cinese citato dalla Cnn. e indagini sull'origine del coronavirus, che per quasi due anni ha paralizzato il mondo intero, non si fermano. (Ticinonline)

L’amministrazione di Joe Biden ha attaccato Pechino, sottolineando che “i funzionari cinesi hanno lavorato per impedire a investigatori internazionali l’accesso a informazioni cruciali sulle origini della pandemia” La Cina si appresta ad esaminare 200mila campioni di sangue prelevati nella città di Wuhan fino agli ultimi mesi del 2019, prima che esplodesse l’epidemia di Covid, per provare a far luce su come e quando SarsCov2 abbia fatto lo spillover passando dall’animale all’uomo. (L'Unione Sarda.it)

I campioni di sangue in questione, scrive Cnn, sono conservati nel centro ematologico di Wuhan. I campioni contengono “indizi assolutamente vitali”, ha commento Maureen Miller, professore associato di epidemiologia alla Columbia University, sollecitando la Cina a consentire agli esperti stranieri di osservare il processo. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr