Il Napoli ama fraseggiare e gioca con la difesa alta: il Torino può pungere

Il Napoli ama fraseggiare e gioca con la difesa alta: il Torino può pungere
Toro News SPORT

Uno dei cardini del nuovo Napoli del tecnico toscano è la velocità dei due difensori centrali.

E poi l’aggressione in avanti della squadra di Juric potrebbe innervosire il gioco del Napoli, rendendolo meno fluido e più falloso

Al “Diego Armando Maradona” di Napoli il Torino dovrà inoltre prestare attenzione sulle corsie, dove il Napoli cerca di presentarsi in superiorità numerica.

La difesa alta del Napoli può essere bucata. (Toro News)

Su altri giornali

La passione della gente si respira ad ogni angolo di strada, è un qualcosa di incredibile. Per carità, non bisogna sottovalutare nessun avversario e quella del Torino è una compagine che sta facendo complessivamente (Tutto Napoli)

Per dimostrare che lo spogliatoio è davvero più compatto rispetto agli ultimi anni e che Juric è davvero sulla strada giusta per cambiare la mentalità del Toro, Napoli è un test fondamentale Il Toro, partito forte con Sinisa, perse certezze e crollò nel girone di ritorno vincendo soltanto 6 partite nelle successive 22. (Toro News)

“Rolando spesso, nelle sue squadre o nelle Nazionali Under, è sempre stato un leader mentale - ha aggiunto De Simone -. Non mi è neppure mai stato comunicato che il Napoli abbia fatto dei sondaggi con i club che detenevano il suo cartellino”. (Toro News)

Napoli, Specchia: 'Deluso da due azzurri: c'entrano poco con questa squadra'

Juric dovrà quindi essere bravo ad impedire l’avanzata avversaria interrompendone la scia positiva per ripartire al meglio dopo la pausa nazionali ed evitare che il Napoli restituisca il favore All’ultima giornata della scorsa stagione si sono infatti scontrati con il Verona dell’attuale tecnico granata in un match da dentro o fuori sul fronte Champions. (Toro.it)

Una pura questione di tenuta atletica, ovvio". L'allenatore non sta aspettando altro che il capitano granata, siccome: "Juric non vede l'ora di poterlo schierare a pieno regime perché Belotti incarna il giocatore ideale per il suo modo di concepire il calcio: sempre in movimento, sempre battagliero, con in testa sempre l'obiettivo del gol", chiude il quotidiano (Spazio Napoli)

Si fa il nome di Bremer per la sua sostituzione, ma arriverebbe solo nella prossima stagione, non certamente a gennaio". Paolo Specchia si è proiettato anche alla sfida del Maradona col Torino: "Le squadre di Ivan Juric non sono mai semplici da affrontare, giocano uomo contro uomo". (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr