Fisco: Confindustria, forte perplessità su scelte maggioranza

Fisco: Confindustria, forte perplessità su scelte maggioranza
LaPresse INTERNO

(LaPresse) – “Se la bozza d’intesa tra partiti di maggioranza in materia fiscale dovesse essere confermata, saremmo in presenza di scelte che suscitano forte perplessità perché senza visione per il futuro dell’economia del nostro Paese”.

Roma, 25 nov.

Così Confindustria in una nota

(LaPresse)

Ne parlano anche altre testate

In particolare sarà favorito chi percepisce un reddito tra i 15mila e i 50mila euro annui, con il "guadagno" che scende quando si supera quella soglia. Non solo, secondo l'intesa la fascia di reddito fino a 15mila resterà al 23%, quella 15-28mila andrà dal 27% al 25%. (Il Messaggero)

Fondo da 8 miliardi. Le novità dovranno essere tradotte in un emendamento al Ddl di Bilancio dove è stato inserito un fondo da 8 miliardi: Pichetto spiega che l'operazione resta "entro gli 8 miliardi" che erano stati preventivati: di questi la revisione dell' Irpef assorbirà 6,5-7 miliardi (Quotidiano.net)

Fisco, trovata intesa: scaglioni Irpef scendono a quattro, stop Irap per gli autonomi

Il fondatore di Banca Mediolanum è stato protagonista di molti spot televisivi: "Mediolanum, la banca costruita intorno a te" è lo slogan che recitava rimasto nella memoria degli italiani, così come il suo gesto di disegnare un cerchio con un bastone in un lago di sale. (La Stampa)

Anche le detrazioni verranno ‘riprofilate’ e questo, viene riferito, porterà ad un vantaggio anche per i redditi sopra i 50mila euro. Anche il deputato di Italia Viva Luigi Marattin, parla di “un buon accordo” raggiunto “sulla base dell’impostazione che aveva chiesto Iv sul metodo e sul merito” (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr