Omicron 5 molto contagiosa, raddoppiano i ricoveri pediatrici: "A settembre il picco"

Omicron 5 molto contagiosa, raddoppiano i ricoveri pediatrici: A settembre il picco
NapoliToday INTERNO

Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), il 3 maggio 2022 BA.5 rappresentava solo il 0.4% delle varianti circolanti nel territorio nazionale e in Campania la VOC in questione risultava assente.

Con tutta probabilità, il prossimo autunno, saranno disponibili vaccini per la nuova variante Omicron, utilizzando come base l’ultimo virus, e sarà prospettata una campagna vaccinale simile a quella dell’influenza per i soggetti più fragili", conclude

La previsione è che BA. (NapoliToday)

Su altri giornali

Un'altra caratteristica che emerge dallo studio di questa nuova variante è che resiste agli anticorpi sviluppati sia in occasione di precedenti infezioni che tramite vaccinazione In queste ultime settimane stiamo assistendo a una recrudescenza dei contagi dovuti alla nuova variante Omicron-5. (RagusaNews)

Nuovo rialzo dei contagi da covid in Italia negli ultimi 7 giorni e occhi puntati su Omicron 5, la sottovariante del coronavirus molto contagiosa, ma dai sintomi meno gravi rispetto alla Delta. LE REGIONI DOVE CIRCOLA DI PIU' - La sottovariante Omicron BA. (Adnkronos)

Facciamo il punto della situazione con i nuovi dati aggiornati. Covid, i contagi regione per regione. Chiudiamo il conto con i nuovi positivi regione per regione (InvestireOggi.it)

Omicron 5, sintomi e contagi in Italia: booster da agosto

La situazione in evoluzione e senza dubbio Omicron 5, molto contagiosa, è la causa di questo aumento di positività". La severità della malattia rimane nei non vaccinati oppure nei pazienti fragili. (il Resto del Carlino)

In questo caso specifico, Fiaso ha spiegato che il ricovero è una via preventiva estrema, dettata dalla prudenza del caso. Tra i pazienti ricoverati Covid solo il 37% risulta essere stato vaccinato. (Liberoquotidiano.it)

«Inizialmente - dice Cascio - potevano accedervi soltanto quei pazienti fragili che, dopo un test, provavano la risposta negativa al vaccino - sviluppo di pochi anticorpi - adesso invece non c’è più bisogno di controllare, possono liberamente utilizzarli Un «richiamo» a vaccinarsi anche con la quarta dose e, per chi ancora non l’ha fatta, alla terza, così da poter affrontare meglio questa nuova e inaspettata ondata. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr