Weimar 2.0: chi teme il fascismo, ha come nemico l'inflazione. E non solo 50 teppisti

Weimar 2.0: chi teme il fascismo, ha come nemico l'inflazione. E non solo 50 teppisti
Money.it ECONOMIA

E capire che il nemico vero della stabilità sociale e della tenuta democratica oggi si chiama inflazione.

Ma cosa ancora più seria, quantomeno in prospettiva e come pietra tombale sulla narrativa della transitorietà dell’inflazione, l’indice che traccia il prezzo dei fertilizzanti ha appena toccato il suo massimo storico.

Più facile che si operi chirurgicamente con tagli dei requisiti di riserva e iniezioni mirate nei settori più a rischio. (Money.it)

La notizia riportata su altri giornali

Stagflazione e investimenti. Ma all’orizzonte c’è un rischio ancora maggiore che si chiama stagflazione. (Verde Azzurro Notizie)

Da un lato, usciamo dalla più pesante deflazione degli ultimi settanta anni e la ripresa appare vigorosa anche se incerta. Inoltre, le banche centrali godono, almeno nei paesi avanzati, di un’indipendenza e di una credibilità che certamente non avevano negli anni Settanta (Tendenze online)

Nei commenti di alcuni analisti o nei titoli riportati dalla stampa specializzata stiamo osservando la comparsa del termine “stagflazione”, sinonimo di ore buie per l’economia. Ricordiamo brevemente la definizione di stagflazione: è un fenomeno autoalimentato caratterizzato da un’elevata inflazione, una prolungata stagnazione dell’attività economica e una forte disoccupazione, che non accenna a diminuire. (lamiafinanza)

Stagflazione immaginaria, ma l'inflazione è una realtà

Infatti, proprio come negli anni 1970, se uno shock sull’offerta fa alzare tutti i prezzi dell’energia, si potrebbe avere un mix infausto di inflazione e recessione. Una combinazione dei termini stagnazione ed inflazione: nello stesso momento, ci sono un aumento generale dei prezzi (inflazione) e una mancanza di crescita dell’economia in termini reali (stagnazione). (MetaNews)

Nel complesso, preferiamo ridimensionare in chiave tattica il rischio di portafoglio per resistere alla turbolenza associata alla possibilità di una stagflazione, finché dura. Intravediamo però un potenziale in un sovrappeso sulle azioni rispetto alle obbligazioni high yield una volta che i mercati avranno una visione più chiara delle prospettive macro favorevoli per il 2022 (lamiafinanza)

Mentre la stagflazione è ormai frutto dell’immaginazione, l'inflazione è una realtà” “Nei commenti di alcuni analisti o nei titoli riportati dalla stampa specializzata stiamo osservando la comparsa del termine ‘stagflazione’, sinonimo di ore buie per l’economia”. (Advisoronline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr