Milan, rinnovi da definire: sorriso Ibra, preoccupano Donnarumma e Calha

Milan, rinnovi da definire: sorriso Ibra, preoccupano Donnarumma e Calha
SerieANews SPORT

Aumentano le preoccupazione e le perplessità per quel che riguarda il futuro di Donnarumma.

Rinnovi contrattuali ancora da definire in casa rossonera e qualche preoccupazione di troppo per quel che riguarda il futuro di Donnarumma e Calhanoglu.

9-10 milioni le possibili richieste dell’entourage del giocatore, 7 milioni l’offerta che potrebbe presentare il Milan all’estremo difensore.

Discorso differente per Ibrahimovic, a un passo dalla fumata bianca. (SerieANews)

Ne parlano anche altre testate

C'è dietro il Psg. Salvatore Cantone. Secondo La Gazzetta dello Sport, è sempre più complicato il rinnovo di Donnarumma con il Milan. Attenzione anche alla Juventus, ma è anche vero che l'anno scorso Szczesny ha prolungato sino al 2024 per 6,5 milioni netti a stagione (Pianeta Milan)

25 Il Milan vede il futuro con Donnarumma in bilico. E, come scrive la Gazzetta dello Sport , sono tre i nomi dei possibili sostituti: Musso dell' Udinese , Maignan del Lille e Gollini dell' Atalanta (Calciomercato.com)

Detto ciò, lui da priorità al Milan ma vuole capire il futuro del Milan» Poi nessun altro farebbe sentire Zlatan allo stesso modo. (MilanNews24.com)

Cene e allenamenti, così è esploso il focolaio Covid in Nazionale: tremano Donnarumma e Insigne

Gianluigi Donnarumma è risultato negativo anche all’ultimo tampone effettuato e si allena regolarmente in gruppo a Milanello. Gianluigi Donnarumma è risultato negativo anche all’ultimo tampone effettuato dopo la sua presenza in ritiro con la Nazionale, il portiere rossonero si sta allenando regolarmente in gruppo a Milanello dove oggi ha ritrovato anche Rafael Leao. (MilanNews24.com)

32 Il Milan, secondo la Gazzetta dello sport , vuole chiudere il rinnovo di Gianluigi Donnarumma prima della partenza per l'Europeo. I dirigenti rossoneri non possono permettersi di attendere in eterno (Calciomercato.com)

In particolare c'è paura in casa Milan e Napoli, per quello che a tutti gli effetti appare essere un ‘minicluster' nel focolaio azzurro: il gruppo dei portieri. Il coronavirus ha infatti colpito finora il preparatore dei portieri dell'Italia e due estremi su quattro convocati da Mancini: Cragno e Sirigu. (Sport Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr