Variante Delta Covid, ora i bambini sono a rischio

Variante Delta Covid, ora i bambini sono a rischio
Salernonotizie.it SALUTE

Soffermandoci ai dati a disposizione, al momento non ci sono elementi per dire che la variante Delta del Covid sia più aggressiva nei bambini

L’ipotesi di molti esperti è che quella risposta immunitaria ‘innata’ dei bambini possa non essere più sufficiente e che quindi anche i più piccoli siano effettivamente a rischio.

L’ipotesi è che i bambini siano stati meno colpiti dal Covid per la loro risposta immunitaria innata. (Salernonotizie.it)

La notizia riportata su altre testate

In particolare si è osservato che la variante Mu è 12,4 volte più resistente rispetto ai sieri dei convalescenti e 7,5 volte rispetto a quelli degli individui vaccinati. «È stata cioè utilizzata solo la proteina Spike della variante Mu e delle altre varianti con le quali è stata confrontata (Il Sole 24 ORE)

APPROFONDIMENTI STATI UNITI A Los Angeles vaccino obbligatorio agli studenti over 12 MONDO Foto STATI UNITI Fauci: «Aumenteranno i bambini in ospedale» IL FOCUS Mille scuole chiuse negli Usa STATI UNITI Variante Delta, in Mississippi sei bambini morti nell'ultimo. (ilmessaggero.it)

L’allarme, forte e chiaro, lo ha lanciato anche il virologo Fabrizio Pregliasco (nella foto) in una chiacchierata con Huffington Post: “Dai primi studi fatti in laboratorio, come spiegato dall’Ema è emerso che questa nuova variante riesce a bucare i sistemi immunitari. (Livesicilia.it)

L'allarme: la variante Delta potrebbe mettere alla prova i bimbi

Tra le varianti del Covid 19 che preoccupano gli studiosi ora c'è anche la variante Mu (o mi), la più recente a essere inserita tra le varianti "di interesse" secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità. (Il Caffè.tv)

Fino a ora, sono sempre stati pochissimi i bambini che hanno sviluppato complicazioni importanti per via del Covid o che sono morti (nessuno a Forlì, ndr), anche con la variante Delta». E con l’inizio della scuola i contagi no non potranno fare altro che aumentare». (Corriere Romagna)

Per ora non ci sono evidenze chiare che i bambini siano più vulnerabili o colpiti dalla variante Delta rispetto alle altre. I bambini sembrerebbero avere infatti una risposta innata potenziata e pronta a funzionare. (Trentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr