Stop alla plastica monouso, da oggi scatta il divieto

Stop alla plastica monouso, da oggi scatta il divieto
News Rimini INTERNO

Le associazioni ambientaliste esprimono soddisfazione lamentando però anche il ricorso a ‘escamotage’ all’italiana per edulcorare il divieto.

L’Italia ha inoltre escluso dall’ambito di applicazione della direttiva i prodotti dotati di rivestimento in plastica con un peso inferiore al 10 per cento dell’intero prodotto

La violazione degli obblighi relativi a divieto, requisiti dei prodotti e marcatura è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.500 euro a 25mila euro. (News Rimini)

Ne parlano anche altre fonti

Arrivano novità nel mondo dell’utilizzo e del consumo della plastica: arrivano le nuove regole sul monouso. Sarà capitato a tutti, passeggiando sulla spiaggia in inverno in estate, di imbattersi in dei rifiuti sulla sabbia o sul bagnasciuga. (ViaggiNews.com)

Oltre a questi, scatta il divieto anche per i prodotti da pesca contenenti la plastica. La lista completa delle merci vietate è consultabile alla parte B dell’allegato al decreto legislativo n.196/2021 (Valseriana News)

Secondo un rapporto del WWF circa l’80% dei rifiuti rinvenuti nelle spiagge europee è, infatti, costituito da plastica e il 50% dei rifiuti marini da plastiche monouso. A questa va aggiunta anche l’esclusione, dall’ambito di applicazione della direttiva, dei prodotti dotati di rivestimento in plastica con un peso inferiore al 10% dell’intero prodotto (QuiFinanza)

Plastica monouso bandita C'è chi si è già adeguato ma a tanti servirà tempo

La giornata di ieri ha segnato una svolta storica sul tema della plastica monouso anche in Italia. LEGGI ANCHE => Plastica monouso, dal 3 luglio addio a molti prodotti: cosa si potrà usare e cosa no. (Periodico Italiano)

Per esercenti e produttori, sarà infatti possibile usare le scorte esistenti fino ad esaurimento. L’addio riguarderà determinate categorie di plastica: quella non biodegradabile e non compostabile e gli attrezzi da pesca contenenti plastica. (La Sicilia)

Da oggi, infatti, entrerà in vigore in tutti i paesi dell’Unione Europea una nuova normativa che vieterà l’uso delle plastiche a mono-utilizzo, non biodegradabili e non compostabili. Noi, come imprenditori, notiamo un mercato che strizza ancora l’occhiolino alla plastica, costringendoci a fare delle scelte a sfavore del riciclo (Gazzetta di Modena)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr