'ndrangheta, indagine a Torino: tra gli indagati carabinieri e agenti polizia penitenziaria

Rai News Rai News (Interno)

Effettuate una trentina di perquisizioni.

L'attività investigativa è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Torino.Tra gli indagati ci sono tre carabinieri e due agenti di polizia penitenziaria.

'ndrangheta, indagine a Torino: tra gli indagati carabinieri e agenti polizia penitenziaria. Condividi. La Squadra Mobile di Torino e il Nucleo Investigativo dei Carabinieri del Comando Provinciale di Cuneo hanno sgominato un sodalizio di stampo mafioso 'ndranghetistico stabile nella provincia di Cuneo. (Rai News)

La notizia riportata su altri media

In questo episodio, Scirea, come risultato dall'inchiesta, aveva fatto arrivare a casa della vittima un biglietto anonimo in cui si leggeva: "Siamo passati a trovarti". (Milano Fanpage.it)

Nel milanese, in particolare, la rete di vendita della cocaina (che veniva conservata in un garage di Concorezzo), approvvigionava gli spacciatori nei comuni di Sesto San Giovanni e Milano, fornendo profitti settimanali rilevanti ai quattro pusher. (MilanoToday.it)

In particolare, l’attività investigativa, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Torino, ha consentito di smantellare un’organizzazione di stampo mafioso 'ndranghetistico stabile nella provincia di Cuneo (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Si torna quindi a parlare di ‘ndrangheta in provincia di Cuneo dopo che sulla presunta presenza di organizzazioni criminali di stampo mafioso attive nell’Astigiano, con interessamento dell’albese e nella zona di Carmagnola erano state avviate tre inchieste che hanno portato a tre procedimenti. (Cuneo24)

Una ramificazione della ‘ndrangheta è stata sgominata dalle forze dell’ordine a Bra. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati stamattina, martedì 30 giugno, in una conferenza stampa svoltasi presso il Palazzo di Giustizia di Torino. (Cuneodice.it)

Tra loro c'è Alfonso Pio, 52 anni e figlio di Domenico, boss del clan della 'ndrangheta di Desio (Monza). Pio sarebbe diventato il "padrone" dell'Hotel del Golfo di Finale Ligure e avrebbe imposto che la sua compagna «soggiornasse gratuitamente in una suite riservata». (LaC news24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr