Poteva Fedez pubblicare la telefonata avuta con i vertici RAI?

Poteva Fedez pubblicare la telefonata avuta con i vertici RAI?
Studio Cataldi INTERNO

Al fine di tenere il punto e rappresentare le sue ragioni ha pubblicato cosi una telefonata con i vertici di Via Mazzini, che ha però creato problematiche dal punto di vista della privacy.

Continua a destare scalpore la questione innescata dal rapper Fedez dal palco del primo maggio sul ddl Zan e le accuse di censura lanciate alla Rai. Il 'caso' Fedez. Continua la bagarre innescata da Fedez dal palco del primo maggio. (Studio Cataldi)

La notizia riportata su altre testate

“Fedez racconta una storia non esatta perché non sa o non può sapere tutto”, ha replicato Ostellari in un’intervista al Corriere della Sera. Continuando a parlare dell’iter burocratico, “quando un testo di legge viene assegnato ad una commissione deve essere congiunto con altri documenti sulla stessa materia. (Virgilio Notizie)

Voi ridete, intanto Fedez sta diventando sempre di più l’intellettuale simbolo della contemporaneità, detto senza alcuna ironia. Tanto che il simpatico dispositivo prevede tra le altre oscenità la possibilità, per il condannato di un reato d’opinione, di scontare la pena svolgendo lavori socialmente utili presso associazioni Lgbt. (Nicola Porro)

Un motto contro l’ingiustizia di chi ci priva della libertà, di chi non capisce i valori universali della fratellanza è quello nella canzone di Gianni Morandi. È la mia traduzione del primo verso: here’s to you Nicola and Bart /rest forever in our heart. (Nicola Porro)

Ddl Zan, cos'è e chi è Andrea Ostellari, il leghista attaccato da Fedez al concerto del Primo maggio

Il sindaco del capoluogo pontino, Damiano Coletta, la lancia dal proprio account Fb ufficiale, ieri, con un post di pochissime parole, netto e chiaro: «Caro Fedez, solidarietà per quello che è successo. (Il Messaggero)

Alcuni commenti sotto il suo post sono violenti: «Prendo le distanze da quei commenti: rispetto l'altrui pensiero, e non concepisco la violenza, né la negazione del pensiero dell'altro. E ringrazio Fedez di avere riportato all'attenzione nazionale il ddl Zan: è gravissimo che stia trovando così tanti ritardi e contrasti da molte forze politiche italiane per la sua approvazione» (Il Messaggero)

Chi segue Fedez sui social, ma non tanto la politica, forse l’ha conosciuto così Andrea Ostellari, senatore leghista, 47 anni, avvocato cassazionista, sposato con due figli. Lì dove la legge Zan contro l’omofobia si è incagliata. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr