Brusaferro: «Confermato il calo della curva epidemica»

Il Dubbio Il Dubbio (Salute)

Ma non possiamo escludere un incremento nelle prossime settimane, anche se, ha aggiunto Brusaferro, «non si tratta di una pagella settimanale delle regioni.

Il presidente dell’Istituto superiore di Sanità analizza l’andamento epidemiologico.

La notizia riportata su altri giornali

Una piccola riserva solo per la piccola Valle d’Aosta, che ha un profilo di rischio “basso-moderato” ma che è “in osservazione”, come del resto lo è anche la Lombardia. Alcuni di voi mi hanno sollecitato una spiegazione sul dato dell’Rt della Valle d’Aosta riferito nella conferenza stampa di ieri dal presidente dell’Istituto Superiore di Sanità. (AostaSera)

Venerdì 22 maggio 2020 - 13:52. Brusaferro (Iss): affrontare con attenzione mobilità fra regioni. Tema importante che non è legato a indice Rt. Roma, 22 mag. Anche le modalita’ di movimento: è poco pensabile – ha scherzato – che le persone si muovano con elicotteri da una Regione all’altra”. (askanews)

Riferendosi all’indice Rt di contagio, Brusaferro ha spiegato che “c’è una grande oscillazione sul territorio”. Questo perché le Regioni si stanno orientando verso l’aumento dei tamponi e verso il contact tracing e questo garantisce la diagnosi di nuovi casi soprattutto asintomatici. (Il Riformista)

“Non possiamo allentare le misure di protezione individuale- continua Brusaferro- e non possiamo escludere un incremento di casi nelle prossime settimane. “Sta crescendo la quota di asintomatici- prosegue ancora Brusaferro- perche’ le Regioni si stanno attrezzando a fare sempre piu’ tamponi. (Dire)

Possibile incrementi di casi da Covid-19 nelle prossime settimane. Lo riferisce Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss: è una condizione purtroppo inevitabile in vista della fondamentale fase 2. (Inews24)

​«Non possiamo escludere un incremento nelle prossime settimane ma non si tratta di una pagella settimanale delle regioni. Rezza ha evidenziato che dalla fase 1 alla fase 2 importanti sono la responsabilità dei singoli e la responsabilità pubblica in grado di rilevare piccoli segnali d'allarme. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr