«È un narcotrafficante»: Trump incrimina Maduro | il manifesto

«È un narcotrafficante»: Trump incrimina Maduro | il manifesto
Il Manifesto Il Manifesto (Esteri)

E pazienza se almeno due di questi «traditori del popolo del Venezuela», Vladimir Padrino e Maikel Moreno, siano stati insistentemente corteggiati dal governo Trump affinché si decidessero ad abbandonare il presidente.

Ne parlano anche altre fonti

Il governo bolivariano ha definito “miserabili” le false accuse rivolte dagli Stati Uniti nei confronti del presidente Maduro. Barr indica Maduro come il leader di un'apparente organizzazione narco-criminale che gestisce milioni di dollari per la vendita di cocaina negli Stati Uniti. (L'AntiDiplomatico)

Ma, intanto, gli Stati Uniti, in soli 15 giorni hanno superato la Cina per numero di contagi, per via della grottesca ottusità di Trump, emulata dai suoi cloni, in Brasile o nel Regno Unito. Ognuno offre quello che ha dentro”, ha dichiarato il capo della missione medica cubana appena giunto in Italia (L'AntiDiplomatico)

di Pino Arlacchi. . . La notizia dell’ incriminazione del Presidente Maduro e di membri del suo governo per traffico di droga mi ha lasciato senza parole. Ma è il rapporto ONU che fornisce il quadro più dettagliato, menzionando il Messico, il Guatemala e l’ Ecuador come le sedi di transito della droga verso gli Stati Uniti (L'AntiDiplomatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti