Dad per due settimane in Puglia. Emiliano: «Equilibrio tra diritto alla salute e all'istruzione»

Dad per due settimane in Puglia. Emiliano: «Equilibrio tra diritto alla salute e all'istruzione»
MolfettaViva INTERNO

Adesso è arrivato il momento di vaccinarli prima di esporli nuovamente ai pericoli legati alle varianti del covid

"Essi hanno sino ad oggi consentito la didattica in presenza a chi lo chiedeva, mettendo a rischio la loro vita.

Con la nuova ordinanza sulla scuola cerchiamo di trovare un punto di equilibrio tra i due diritti costituzionali alla salute e all'istruzione.

Dobbiamo da un lato assolutamente limitare la circolazione del virus in queste settimane per evitare scenari imprevedibili e critici". (MolfettaViva)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sono oltre 160mila i cittadini pugliesi over 80 prenotati sui vari canali (Cup, Farmacup e sito Puglia Salute) su un target di circa 200mila per la vaccinazione anti Covid. (LeccePrima)

Il report segnalato è quello del 18 febbraio che evidenzia "la necessità di adottare misure più restrittive in ambito regionale idonee a prevenire un repentino innalzamento della curva dei contagi, avendo attestato un perdurare della elevata circolazione virale in tutta la popolazione e in particolare un maggiore tasso di contagio registrato nella popolazione scolastica rispetto alla popolazione generale nello stesso periodo, unite al rischio di incremento previsto dalla diffusione delle nuove varianti del virus (che in altre regioni ha già condotto ad un importante aumento di contagi nelle fasce di età scolari)», si legge (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Perciò, visto che siamo l'unica Regione in zona gialla ad adottare misure restrittive, chiediamo di conoscere la verità e il quadro epidemiologico sotteso alla decisione di Emiliano: diversamente, infatti, non si spiegherebbe», dicono i consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Didattica digitale integrata. L'ordinanza del Presidente Emiliano con decorrenza da lunedì 22/02

L’ordinanza varrà fino al 5 marzo, quando ci sarà il nuovo Dpcm Anche dall’Istituto superiore di sanità e dal Ministero è arrivato questo allarme di cercare di trovare delle misure restrittive per limitare la diffusione di queste nuove varianti”. (La Tecnica della Scuola)

Emiliano e l’assessore Lopalco– conclude Bellomo – vengano subito in aula, dati alla mano, a rendere conto ai pugliesi sul perché gli studenti devono restare a casa fino al 5 marzo. “L’ennesima ordinanza emanata sulla scuola dal presidente Emiliano – spiega Bellomo, capogruppo Consiliare Lega Puglia – ci lascia molto più che perplessi: necessità ineludibile per limitare la diffusione del contagio o inutile danno alle famiglie pugliesi? (StatoQuotidiano.it)

La regola base è utilizzare per due settimane la didattica digitale integrata in tutte le scuole di ogni ordine e grado. Essi hanno sino ad oggi consentito la didattica in presenza a chi lo chiedeva, mettendo a rischio la loro vita (AcquavivaLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr