Astrazeneca, Locatelli: Confronto con Figliuolo e Regioni per evitare contraccolpi

Astrazeneca, Locatelli: Confronto con Figliuolo e Regioni per evitare contraccolpi
LaPresse INTERNO

Lo dice il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, durante una conferenza stampa al ministero della Salute sulle ultime dichiarazioni di Ema su Astrazeneca, al termine del vertice tra i ministri della Salute dei Paesi Ue

(LaPresse) – C’è “attenzione sull’aspetto organizzativo-logisitco per evitare ripercussioni e contraccolpi” e per questo “già stamattina ci sono stati un confronto e una serie di concertate decisioni con il generale Figiuolo proprio per organizzare, di concerto con le Regioni, per non avere impatti importanti” ma “modulare la logica organizzativa logistico-distributiva” dei vaccini. (LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Invitiamo il Governo a decidere subito sulla utilizzabilità di AstraZeneca per evitare blocchi drammatici nelle somministrazioni. Il disastro comunicativo e le decisioni di altri Paesi stanno determinando una situazione di crollo nelle somministrazioni di tale vaccino. (NapoliToday)

Lo dice il direttore generale di Aifa, Nicola Magrini a proposito del vaccino Astrazeneca (LaPresse) – “Non ci vedo dietrologia dell’Europa”. (LaPresse)

Il caso di Genova. Appena ieri a Genova una insegnante di 32 anni, che due settimane prima aveva ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca, è morta per trombosi cerebrale L’avvocato due settimane fa si è sottoposto alla somministrazione della prima dose del vaccino AstraZeneca, e poi pochi giorni fa il malore con forte emicrania e dolori addominali. (Sputnik Italia)

Vaccini, l'Unione Europea blocca 3,1 milioni di dosi di AstraZeneca destinate all'Australia

Cosa causi questo tipo reazione però non lo sappiamo ancora”. Dalle pagine della Stampa, invece, il rappresentante italiano nel Comitato approvazione farmaci dell’Ema ha suggerito di limitare l’uso del vaccino escludendo le donne under-55 (CheNews.it)

“Hanno bloccato 3,1 milioni di dosi finora”, ha detto la fonte governativa australiana citata da Reuters, aggiungendo che l’Australia ha ricevuto solo 300mila dosi e ulteriori 400mila sono attese entro la fine di aprile Fino a oggi l’Australia aveva confermato solo il blocco di 250mila dosi di AstraZeneca dall’Ue. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

La Casa Bianca rassicura sul vaccino AstraZeneca dopo averne bloccato la produzione nell'impianto Emergent BioSolution di Baltimora dove veniva prodotto insieme a quello di Johnson & Johnson. La produzione del vaccino AstraZeneca nell'impianto di Baltimora è stata fermata perché a causa di un errore sono stare rovinate 15 milioni di dosi J&J perché contaminate con ingredienti del siero della casa farmaceutica svedese-britannica (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr