Uccise il padre per difendere la madre, Alex è stato assolto

Uccise il padre per difendere la madre, Alex è stato assolto
Approfondimenti:
Skuola.net INTERNO

Se non fosse per lui, oggi non sarei qui" - ha dichiarato la madre del ragazzo durante la difesa in aula

Fonte foto Ansa. Alex uccise il padre violento per proteggere sua madre. "Alex ci ha difesi": per il tribunale il ragazzo viene assolto. Un gesto estremo, sicuramente da incriminare, ma "liberatorio" nei confronti di quel padre che da tempo costringeva Alex, sua madre e il fratello a vivere nel terrore. (Skuola.net)

Ne parlano anche altre fonti

Secondo i giudici si trattò di legittima difesa - Ansa. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . . Assolto perché il fatto non costituisce reato. Secondo i giudici si trattò di legittima difesa. (Avvenire.it)

Dopo essere stato condannato per omicidio volontario, ieri è stato assolto con formula piena. Alex, 19 anni, ha ucciso il padre con 34 coltellate per difendere la madre e il fratello dagli ennesimi atti di violenza, che l’uomo riservava spesso a tutta la sua famiglia. (Donna Glamour)

Secondo quanto riportato dal quotidiano Huffington Post, il 30 aprile 2020 si verificò l'omicidio nella casa familiare a Collegno, un comune nell'hinterland Torinese. Inoltre, alla domanda se rifacesse tutto quanto, Alex, commosso e turbato, in aula ha risposto che "Avrei voluto morire Io piuttosto che uccidere mio padre (iL Meteo)

Assoluzione Alex Pompa, la fine di un incubo: “Così ho convinto i giudici, mio padre era malato”

La vittima prediletta è Maria, la madre di Alex e del fratello Loris. In un'escalation di disperazione, quella sera di aprile, le mani vanno sui coltelli da cucina e ad avere la meglio è Alex che uccide il padre con ferocia: con 34 colpi inferti con 6 coltelli differenti. (Ticinonline)

Non serve una singola giornata contro la violenza sulle donne, ma anche un minuto in più con i fari accesi su questo strazio aiuta Il suo avvocato ha detto «Alex inizia a vivere oggi», ma chissà quando smetterà di trattenere il respiro. (La Stampa)

E quando diventava aggressivo e violento, Alex e Loris si mettevano in mezzo per difendere la madre. “Avrei preferito morire io piuttosto che uccidere mio padre”, ha detto Alex in più occasioni. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr