Treni e autobus in Piemonte: possibili disservizi per l’obbligo di green pass per gli autisti

Treni e autobus in Piemonte: possibili disservizi per l’obbligo di green pass per gli autisti
TorinoToday INTERNO

La mappa dei possibili disservizi a Torino e in Piemonte: i dati della Regione. Situazione GTT.

Sempre nel Cuneese STP Società Trasporti Pubblici ha individuato 7 corse che potrebbero essere sospese.

Le corse che potrebbero essere prioritariamente soppresse nel caso di massicce assenze di personale sono 44, di cui 6 potenziamenti e 15 scolastiche

È confermata la possibilità di disagi sui mezzi pubblici legati all’obbligo di green pass per gli autisti in vigore da venerdì 15 ottobre, ma sarà circoscritta e definita con maggior precisione solo dopo i primi giorni di servizio. (TorinoToday)

Se ne è parlato anche su altre testate

127/2021, la mancanza di Green Pass dal 15 ottobre in poi comporta l’assenza obbligata dal lavoro con relativa sospensione della retribuzione; la sospensione vige sino alla presentazione del Green Pass, non sono previste ulteriori sanzioni disciplinari. (Libertà)

Perché, spiegano da fonti sindacali, qualora lo sciopero venisse dichiarato illegittimo, l’assenza dal lavoro potrebbe dar luogo a provvedimenti disciplinari Il comitato di garanzia ha invitato la Fisi a ritirare la proclamazione dello sciopero, ma inutilmente. (La Nazione)

Così si legge in una nota diffusa nel primo pomeriggio dalla Regione Toscana in vista dei nuovi obblighi che scatteranno domani per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato. “Insieme alle Prefetture e agli Enti locali – spiega l’assessore ai trasporti Stefano Baccelli -, abbiamo raccomandato alle aziende di effettuare una programmazione atta a garantire il servizio prioritariamente nelle fasce di utilizzo da parte degli studenti e pendolari, segnalando la necessità di proseguire, nei prossimi giorni, il monitoraggio del possesso della certificazione verde, in modo che i dipendenti forniscano le informazioni richieste con il preavviso necessario al fine di soddisfare le predette esigenze organizzative” (FirenzeToday)

Green pass obbligatorio, rischio caos nel trasporto pubblico - Luccaindiretta

Tra le aziende del consorzio, Bus Company rileva 8 autisti senza green pass e la copertura totale del servizio, sempre che i numeri vengano confermati. Nel Novarese e Verbano-Cusio-Ossola l’azienda SAF è ottimista rispetto alla copertura completa del servizio in considerazione di un tasso del 2,27% del personale non dotato di green pass (newsbiella.it)

rasporto pubblico locale in difficoltà per gli autisti no green pass. La mappatura dei possibili disservizi legati alla mancanza del personale che da domani dovrà essere munito di green pass pone criticità a macchia di leopardo in Piemonte (VocePinerolese.it)

Si prospettano giorni difficili anche per le aziende di trasporto pubblico che dovranno coprire comunque il servizio e i turni di lavoro facendo i conti con la eventuale mancanza di personale e per l’utenza e gli studenti, che nel caso potrebbero essere vittime di disagi notevoli” Cipriano Paolinelli, segretario regionale Ugl autoferro prevede disagi, non soltanto per le aziende di trasporto pubblico ma anche per gli utenti del servizio. (LuccaInDiretta)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr