EX CARABINIERE UCCISO DAVANTI AL FIGLIO/ Colpi di fucile da killer incappucciato

EX CARABINIERE UCCISO DAVANTI AL FIGLIO/ Colpi di fucile da killer incappucciato
Il Sussidiario.net INTERNO

Il militare, 46 anni, è stato freddato davanti al figlio di dieci anni in contrada Tarantino, davanti alla casa di campagna della sorella, con cui aveva appena cenato.

La sorella della vittima ha accompagnato padre e figlio sul cancello di casa quando l’assassino ha esploso il primo di sette colpi di fucile.

Silvano Nestola, ex carabiniere da poco a riposo, è stato ucciso con colpi d’arma da fuoco a Copertino, in Salento. (Il Sussidiario.net)

Su altre testate

Silvano Nestola, 46 anni, è stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco davanti alla casa della sorella dove si era recato con il figlioletto per la cena. Un maresciallo dei carabinieri in pensione è stato ucciso a Copertino dopo le 22 di ieri, 3 maggio. (Il Messaggero)

APPROFONDIMENTI IL DELITTO Copertino: l'assassinio del maresciallo dei carabinieri VIDEO Omicidio a Copertino, ucciso un carabiniere - VIDEO. Caccia all'assassino. Si cerca un individuo: unico indizio al momento, avrebbe agito incappucciato. (Il Messaggero)

Pochi istanti dopo, si è trovato faccia a faccia col killer, che imbracciava un fucile (e non una pistola, come riferito in un primo momento), che gli ha sparato almeno quattro colpi, uccidendolo. Le indagini sono affidate ai carabinieri, che tenderebbero ad escludere che l’omicidio possa essere collegato con la criminalità. (Corriere del Mezzogiorno)

Carabiniere ucciso a Copertino, al setaccio le immagini delle videocamere

Un maresciallo dei carabinieri, Silvano Nestola, di 46 anni, è stato freddato nella tarda serata di lunedì. Le indagini sono affidate ai carabinieri. (Antenna Sud)

E' questa una prima ricostruzione dell'omicidio dell'ex maresciallo dei carabinieri Silvano Nestola, ucciso la scorsa notte da un uomo incappucciato alla periferia di Copertino (Lecce). E’ stato raggiunto da almeno sette colpi di pistola. (La Stampa)

Uno di loro ha un regolare porto d’armi Il primo a tornare a casa è stato il padre. Nestola è stato ucciso dinanzi alla casa della sorella, e sotto gli occhi del figlio undicenne, dove era andato a cenare. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr