Si torna sui banchi: tutte le misure per il rientro in sicurezza tra tamponi, vaccini e quarantena

Si torna sui banchi: tutte le misure per il rientro in sicurezza tra tamponi, vaccini e quarantena
RavennaToday INTERNO

Per tutti i contatti stretti individuati verrà emesso, da parte del Dipartimento, un provvedimento di quarantena.

Per tutti i contatti stretti viene emesso, da parte del Dipartimento, un provvedimento di quarantena

Quarantena - La durata della quarantena dei contatti stretti è di 14 giorni dall’ultimo contatto con il caso ed è previsto un tampone molecolare al quattordicesimo giorno.

Confermata la campagna di screening in farmacia per alunni, familiari e per lo stesso personale scolastico, con la possibilità per tutti loro di effettuare gratuitamente tamponi rapidi. (RavennaToday)

La notizia riportata su altri giornali

- Applicheremo poco più del 50% in maniera equa per ogni classe, dal primo all’ultimo anno. Con il ritorno in zona arancione, da oggi per alunni e docenti delle scuole superiori di Rieti e provincia (tranne Fara) si riaprono le porte degli istituti di secondo grado, con la possibilità di tornare a svolgere didattica in presenza tra il 50 e il 75%. (ilmessaggero.it)

Niente didattica in presenza fino al 17 aprile nel comune di Postiglione dove “negli ultimi giorni si sono registrati focolai con consistente incremento dei casi di contagio da Covid 19”. Stampa. Sono molti i sindaci della provincia di Salerno che hanno deciso di rinviare il ripristino della didattica in presenza nei propri comuni. (Salernonotizie.it)

Vediamo cosa potrebbe cambiare dal 7 aprile per la scuola con il nuovo protocollo unico per tutte le Regioni. Scuola: per il rientro in classe di tutti gli studenti d’Italia dopo Pasqua a partire dal 7 aprile si sta definendo un protocollo unico con restrizioni negli istituti per limitare al massimo i contagi. (Money.it)

Rientro a scuola ma non in palestra. 1 studente su 2 non fa sport dall’inizio della pandemia

Ansa. Con il riavvio della scuola in presenza tornano di attualità le misure di sicurezza sui mezzi pubblici: anche nelle zone rosse i prefetti dovranno valutare l'impatto sul sistema del trasporto pubblico locale. (Sky Tg24 )

Restano sempre consentite le lezioni in presenza per gli studenti con bisogni educativi speciali e lo svolgimento di attività di laboratorio Si tratta, nello specifico, di 76.338 allievi dell'infanzia, 143.812 studenti della scuola primaria e circa 30.686 della secondaria di primo grado. (La Repubblica)

Nonostante i dati, l’81% degli interessati è comunque convinto che lo sport sia utile e necessario. Un’indagine di ScuolaZoo condotta su 22.000 studenti rileva che quasi 1 studente su 2 non ha mai fatto sport dal marzo dello scorso anno, da quando cioè è iniziata la pandemia. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr