Alitalia non ha più soldi, saltano gli stipendi: il punto sulla crisi

Money.it ECONOMIA

La crisi Alitalia è passata nelle mani dei nuovi ministri dell’Economia Franco e dello Sviluppo economico Giorgetti: cosa succederà?

Alitalia: si aggrava sempre di più la crisi della compagnia di volo.

Alitalia: è sempre più crisi, stipendi in ritardo. Aggiornamenti amari dal fronte Alitalia: il commissario Loegrande ha fatto sapere che gli stipendi di febbraio non verranno pagati con regolarità e slitteranno ai primi di marzo. (Money.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Auspichiamo che nell'incontro di domani, convocato dal Ministro Giorgetti, possano arrivare indicazioni chiare anche nei confronti delle richieste della Commissione europea Sindacati: "Situazione insostenibile" Venerdì il dossier sul tavolo di Mise, Tesoro e Infrastrutture. (Rai News)

L’ex compagnia di bandiera attende la terza e ultima tranche dei 350 milioni di euro di fondi legati all'emergenza, pari a 55 milioni. Per questo motivo, per il primo marzo è stata indetta una manifestazione sotto gli uffici Inps di Roma (Sky Tg24 )

Ecco le ultime notizie sulla compagnia aerea. Slitta lo stipendio dei dipendenti di Alitalia. Slitta lo stipendio dei dipendenti di Alitalia. (Startmag Web magazine)

Roma, 23 feb. (askanews) - La situazione nella gestione aziendale dell'Alitalia è "in costante e drammatico peggioramento". (Tiscali.it)

A sua volta il Tesoro trasferirà il ramo aviation ad Ita, consentendo così il decollo del nuovo vettore già nel mese di aprile. GLI OSTACOLI. Di certo, per non incorrere nelle ire di Bruxelles, Ita è pronta a rilevare le altri parti di Alitalia, ovvero handling e manutenzione, presentandosi con partner industriali diversi. (Il Messaggero)

Da un lato al Tesoro spingono per una vendita diretta dell’aviation ad Ita, dall’altra c’è chi consiglia una procedura più competitiva, aperta al mercato. A scarseggiare infatti non sono solo i soldi per pagare gli stipendi, ma anche quelli per i fornitori. (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr