Vaccini, 10.000 volti illuminati da candele per 10.000 morti di Covid al giorno. Mobilitazione europea per sospensione brevetti al WTO

IlSudEst ECONOMIA

La terza dose non fermerà la pandemia se oltre il 60% dell’umanità non è vaccinata!

Chi governa, anche qualora sia indifferente alle sorti dell’umanità, dovrebbe occuparsi almeno di difendere la salute dei propri concittadini”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Comitato Italiano petizione ICE. Right2cure – No profit on pandemic. Diritto alla Cura-Nessun profitto sulla pandemia. COMUNICATO STAMPA. (IlSudEst)

Se ne è parlato anche su altri media

«A me, invece - commenta una donna -, dopo la tanta attesa possibilità di anticipare la terza dose del vaccino anti Covid a 5 mesi dalla seconda dose, ho scoperto che non c’erano disponibilità nel mese di dicembre e poche a gennaio - non sono riuscita a prenotare il vaccino Covid sulla piattaforma della regione Lombardia presso il polo fieristico di Lodi. (Il Cittadino)

Dopo la circolare del ministero della salute che consiglia di anticipare a 150 giorni la somministrazione della terza dose di vaccino anti covid, il Pirellone sta lavorando per dare nuova forma alle agende che chiaramente adesso includono più pazienti. (QuiComo)

Mantova è al terz’ultimo posto appaiata a Lecco (27mila terze dosi circa) e davanti a Lodi (20mila) e Sondrio (14mila) A livello regionale sono di 800mila le somministrazioni di terza dose effettuate, con in testa la provincia di Milano con 254mila inoculazioni. (La Voce di Mantova)

Rozza (Pd): "Regione è in ritardo sulla terza dose". Ma c'è anche chi pensa che la Regione Lombardia non si sia organizzata per tempo per la terza dose (Fanpage.it)

“Ottimo”, secondo la Moratti, l’andamento delle somministrazioni della terza dose nelle Rsa che ha superato abbondantemente quota 75mila tra ospiti ed operatori, mentre sono più di 10.000 le somministrazioni fatte nelle farmacie e poco più di un migliaio quelle, prevalentemente domiciliari, effettuate da medici di medicina generale e Asst. (Cremonaoggi)

di Giambattista Anastasio La possibilità di anticipare la somministrazione della terza dose del vaccino contro il Coronavirus comporta la riorganizzazione della macchina vaccinale lombarda ed in particolare l’adeguamento del sistema di prenotazione. (Il Giorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr