Vendite auto in Europa, immatricolazioni a -25%

FormulaPassion.it ECONOMIA

Le vendite si sono fermate a 972.723 unità nei mercati che comprendono i paesi dell’Unione Europea, il Regno Unito e dell’EFTA.

Se si considerano poi i dati relativi alla sola Unione Europea, le nuove immatricolazioni sono scese del 23,1% con 718.598 unità vendute.

Il tutto grazie sopratutto alle performance di Kia a +56%, con Hyundai che invece ha guadagnato il 6%.

Male anche gli altri marchi, con Opel a -25%, Jeep in calo del 28% e Citroen in calo del 24%. (FormulaPassion.it)

Se ne è parlato anche su altri media

- TORINO, 15 OTT - Stellantis ha immatricolato in Europa, Paesi Efta e Regno Unito 179.117 auto, il 30,4% in meno dello stesso mese dello stesso mese del 2020. La quota è del 18,4% rispetto al 19,8%. (Sky Tg24)

Rammentiamo che in Germania quasi il 29% delle auto è “alla spina” (BEV o PHEV), e nel Regno Unito quasi il 22%. Insomma, Ue in rosso pallido per le vendite auto, Italia che arranca sotto ogni profilo: peccato, l’automotive è un pilastro della nostra economia, con un carico fiscale pesantissimo e preziosissimo per lo Stato. (ClubAlfa.it)

Le stime degli analisti. In linea con le azioni Stellantis in rialzo dello 0,81% alle ore 10.51 circa, gli analisti non sono sorpresi dei risultati deludenti di settembre Anche il gruppo nato dalla fusione di PSA-FCA ha registrato una flessione degna di nota nelle immatricolazioni di settembre: -30,4%. (Money.it)

Secondo l’Acea, quello passato è stato il peggior settembre dal 1995, per quel che riguarda le vendite. In questo contesto Stellantis ha perso circa 78 mila vetture rispetto a settembre 2020, pari al 30,4% delle vendite totali, mentre la sua quota di mercato è scesa dal 19,8% al 18,4%. (Il Fatto Quotidiano)

Il mercato automobilistico europeo continua a lanciare segnali di forte crisi, registrando un calo a doppia cifra per il terzo mese consecutivo. Quanto ai costruttori giapponesi, il gruppo Toyota perde il 18% (66.113 registrazioni), con il marchio delle tre ellissi in calo del 18,5% e la Lexus a -11,2%. (Quattroruote)

E’ quanto confermano dai dati dell’Acea – l’associazione dei produttori europei – nel periodo Gennaio-Settembre:. Nel periodo gennaio-settembre, rispetto allo stesso arco di tempo del 2020, le immatricolazioni dell’intero gruppo sono invece nel complesso salite dell’8,1% attestandosi a 1,863 milioni di auto (vulturenews.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr