Covid, in Italia 13 Regioni a rischio alto. RT sale a 1,56

Covid, in Italia 13 Regioni a rischio alto. RT sale a 1,56
Il Messaggero INTERNO

Le condizioni devono essere due: avere una malattia respiratoria o una sindrome influenzale e, sottolineo e, essere positivo ad un tampone.

Segue la Sicilia arrivata al 33,9% per l'area medica e al 19,4% per le terapie intensive.

E, di conseguenza, molte regioni si avviano verso la zona arancione entro fine mese".

(Teleborsa) - Con l'imperversare della variante Omicron in Italia aumenta il numero di Regioni che rischiano il cambio colore. (Il Messaggero)

La notizia riportata su altri giornali

I dati del monitoraggio settimanale Iss-ministero Salute. L’incidenza settimanale dei casi di Covid a livello nazionale continua ad aumentare: 1988 ogni 100.000 abitanti contro 1669 ogni 100.000 abitanti. (BlogSicilia.it)

I dati del monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità (Iss) evidenziano una curva ancora in crescita. È importante invertire la tendenza ai ricoveri per evitare sovraccarichi ai servizi», ha osservato infine Silvio Brusaferro. (Il Sussidiario.net)

La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in forte diminuzione (13% vs 16% la scorsa settimana). Il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 17,5% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 13 gennaio) contro il 15,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 06 gennaio). (quotidianodigela.it)

Covid, il bollettino settimanale: casi in netto aumento. Pressione sui reparti di terapia intensiva. Le regioni in allarme

Incrementata anche l’incidenza dei casi ogni 100 mila abitanti, che da 1.669 è passata a 1.988. L'indice di contagio è salito a 1.56 e l'incidenza ha raggiunto quota 1.988: i dati del monitoraggio dell'ISS di venerdì 14 gennaio 2022. (Notizie.it )

Resta sotto le soglie d'allarme l'occupazione dei posti letto: 5,1 per cento in terapia intensiva (dove la soglia d'allarme è del 10%) e 10,2 per cento in area medica (dove la soglia d'allarme è 15). (isnews)

Quest'ultimo valore arriva a toccare i 1.988 casi ogni 100mila abitanti (periodo 7-13 gennaio), contro i 1.669 della precedente analisi. E' la Valle d'Aosta a registrare l'incidenza più alta di casi Covid: sono 3.087.3 ogni 100mila abitanti. (Corriere dell'Umbria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr