IMU 2021, tra pagamento ed esenzione c’è la terza via delle agevolazioni

Informazione Fiscale ECONOMIA

Per chi ha i requisiti richiesti, la riduzione dell’importo dovuto può arrivare fino al 75 per cento.

tra pagamento ed esenzione: tutte le agevolazioni previste. Ma le agevolazioni IMU 2021 si legano anche alle caratteristiche dei fabbricati per cui è dovuto il pagamento dell’imposta: è il caso degli edifici di interesse storico o artistico o di quelli dichiarati inagibili o inabitabili.

In tabella una panoramica delle agevolazioni concesse sul pagamento dell’imposta

oltre ai soggetti obbligati al pagamento e ai beneficiari delle esenzioni, c’è anche una terza categoria: i contribuenti che possono beneficiare delle agevolazioni. (Informazione Fiscale)

Ne parlano anche altri giornali

Pertanto, anche in quest’ultimo caso, i soggetti passivi dovranno presentare la dichiarazione, barrando la casella “Esenzione”. Pertanto, per un immobile acquistato il 1° giugno 2021 la prima rata dell’IMU, da versare entro il 16 giugno, deve essere proporzionata a 1 mese di possesso e non deve essere parametrata al 50% del calcolo dell’imposta effettuato su 7 mesi (Ipsoa)

A stabilirlo è stata la Legge di Bilancio 2021 che ha previsto anche una riduzione di due terzi per la Tari per questa categoria di contribuenti. per i pensionati esteri una riduzione del 50 per cento dell'importo dovuto. (Informazione Fiscale)

Esenzione IMU: agevolazione da segnalare. La Dichiarazione IMU 2021, dunque, va compilata e trasmessa al Comune anche dai beneficiari dell’esenzione d’imposta, esonerati dal versamento dell’IMU nel corso del 2020 per effetto dei decreti di Governo in materia di Coronavirus: questi soggetti dovranno semplicemente barrare la casella “Esenzione”. (PMI.it)

E' però sparita dalle norme in vigore dallo scorso anno l'indicazione che per le pertinenze si applica sempre il regime previsto per la prima casa. Prima casa sempre esente. L'Imu sugli immobili per uso abitativo è dovuta solo quando non si tratta di prima casa, ossia per tutti gli immobili non utilizzati direttamente dal proprietario come abitazione di residenza. (la Repubblica)

Blocco degli sfratti e occupazioni li espropriano. Mario Draghi fermi almeno la mano del fiscoCi sono 100.000 italiani che tra pochi giorni pagheranno l'Imu su una casa che non hanno. O meglio: la casa è loro, ma è come se non lo fosse, perché non ne possono disporre a proprio piacimento. (La Verità)

Ma non per tutti. Scadenze del 30 giugno 2021. Il 30 giugno, salvo che non venga decisa qualche proroga, soprattutto con riferimento ai versamenti delle imposte derivanti dalle dichiarazioni dei redditi, si preannuncia una vera e propria “giornata campale”. (Ipsoa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr