Lo starnuto infetta fino a sette metri, lo studio di quattro università

Lo starnuto infetta fino a sette metri, lo studio di quattro università
ilgazzettino.it INTERNO

LA TEORIA. Il lavoro ha revisionato la teoria, arrivando a definire un nuovo modello per quantificare il rischio di contagio respiratorio diretto.

n gruppo di ricerca ha elaborato un modello di quantificazione del rischio di contagio da Covid.

Al contrario, con le mascherine chirurgiche e le Ffp2, il rischio di contagio diventa trascurabile sia che si parli, che si tossisca o starnutisca.

«L'applicazione del modello fornisce una valutazione sistematica degli effetti del distanziamento e delle mascherine sul rischio d'infezione continua il professor Picano -

Le regole del distanziamento interpersonale usualmente utilizzate si basano principalmente sullo studio proposto da William Firth Wells nel 1934». (ilgazzettino.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Le goccioline in sospensione si possono depositare sulle superfici che diventano quindi il terreno di contagio una volta toccate dall’individuo sano. (Il Mattino di Padova)

enza la mascherina, le goccioline di saliva emesse quando si parla da una persona che ha l'infezione da SarsCoV2 possono raggiungere la distanza di poco più d'un metro, mentre starnutendo arrivano fino 7 metri in condizioni di elevata umidità. (Oggi Treviso)

La mascherina chirurgica dà invece una protezione misurabile e una ancora maggiore si ha utilizzando la Ffp2. Tuttavia è impossibile stabilire una distanza di sicurezza universale. (Sky Tg24 )

Rischio contagio trascurabile a un metro con Ffp2: la ricerca patavina. Zaia: «Scienza vicina alla gente»

Ad esempio, considerando un colpo di tosse (con media carica virale) si può avere un alto rischio di contagio entro i 2 metri in condizioni di umidità relativa media mentre diventano 3 con alta umidità relativa, sempre senza mascherina La mascherina chirurgica dà invece una protezione misurabile e una ancora maggiore si ha utilizzando la mascherina Ffp2. (Gazzetta del Sud)

Lo studio dell’Università di Udine sulle mascherine Ffp2. Con le mascherine chirurgiche e Ffp2 il rischio di contagio diventa praticamente trascurabile sia che si parli, che si tossisca o starnutisca. (Friuli Oggi)

Tuttavia è impossibile stabilire una distanza di sicurezza universale. La mascherina chirurgica dà invece una protezione misurabile e una ancora maggiore si ha utilizzando la Ffp2. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr