ETNA: INCREMENTO IN FREQUENZA ED INTENSITÀ DELL’ATTIVITÀ STROMBOLIANA AL CRATERE DI SUD EST

ETNA: INCREMENTO IN FREQUENZA ED INTENSITÀ DELL’ATTIVITÀ STROMBOLIANA AL CRATERE DI SUD EST
95047 INTERNO

Un deciso aumento del tremore vulcanico sta caratterizzando l’Etna nelle ultime ore.

Ulteriori aggiornamenti verranno tempestivamente comunicati

L’ampiezza media del tremore vulcanico è in graduale incremento pur mantenendosi allo stato attuale nel livello medio.

Ulteriori aggiornamenti verranno tempestivamente comunicati.

Le sorgenti del tremore risultano localizzate al di sotto del Cratere di Bocca Nuova, intorno ai 2500 m sopra il livello del mare. (95047)

Se ne è parlato anche su altri media

In alto le foto in diretta con gallery scorrevole I vulcanologi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania (Osservatorio Etneo), sono come sempre molto attenti nel monitoraggio della situazione in tempo reale. (Stretto web)

“L’INGV-OE sta conducendo ulteriori rilievi di terreno per identificare e campionare il materiale eruttato durante la fontana dell’ultima notte, ma è probabile che la composizione del magma sia ancora quella registrata nei giorni precedenti, lasciandoci quindi pensare che ‘la muntagna’ continui ad essere ben alimentata da serbatoi più profondi“, conclude. (NewSicilia)

Le sorgenti del tremore risultano localizzate al di sotto del Cratere di Bocca Nuova, intorno ai 2500 m sopra il livello del mare. – L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che è in corso una attività stromboliana al Cratere di SE, con lancio di prodotti abbondantemente al di fuori dell’orlo craterico. (Hashtag Sicilia)

Etna: pronti per un altro spettacolo. Intensa attività stromboliana in corso

Durante questa attività ha avuto inizio un secondo trabocco lavico dalla bocca della sella, alimentando un flusso lavico diretto verso sud-ovest. – L’Etna è un vulcano carico di energia interna che la notte scorsa dopo la mezzanotte ha dato vita generato getti di lava alti fino a mille metri sopra il cratere di Sud-Est. (Icona News)

A spiegare il significato di questa definizione sono gli esperti dell'che hanno analizzato le sue ultime colate laviche. (Balarm.it)

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che si registra un incremento in frequenza ed intensità dell’attività stromboliana al Cratere di Sud Est. (Oltre a Etna: pronti per un altro spettacolo. (Sonia La Farina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr