Covid Italia, bollettino oggi 23 febbraio: 13.314 casi e 356 morti. Più contagi in Lombardia (2.480), Emilia e Campania

Covid Italia, bollettino oggi 23 febbraio: 13.314 casi e 356 morti. Più contagi in Lombardia (2.480), Emilia e Campania
Il Messaggero SALUTE

Sono 13.314 i test positivi registrati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.

Dopo il rallentamento di ieri (erano 509 casi) sono 1.062 i nuovi positivi al virus in 24 ore, per un totale di 328.078 infetti dall'inizio dell'epidemia.

Dei nuovi casi circa un terzo, 598, sono asintomatici individuati grazie a screening e contact tracing

Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 47 nuovi casi. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Decessi – Nelle ultime 48 ore negli ospedali dell’Ulss Dolomiti sono decedute 2 persone covid positive: una donna di 88 anni ricoverata in Rianimazione a Belluno e una donna di 84 anni ricoverata in Pneumologia a Feltre. (L'Amico del Popolo)

Il bollettino epidemiologico è disponibile al link: http://rpu.gl/YwyUI Sono stati registrati 24 decessi: 7 in provincia di Bari, 5 in provincia di Foggia, 9 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. (Leccenews24)

LaPresse. Proprio alla luce degli sviluppi delle nuove varianti del virus, secondo quanto si apprende, per ora le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico sulle misure anti-Covid non cambiano rispetto alle scorse settimane. (Sky Tg24 )

Ministero Salute, aumentano ancora ricoveri e decessi. Oltre 13mila i nuovi positivi

Torneranno in strada i pattuglioni interforze, utilizzati durante tutta l’estate, fino all’autunno, per controllare le zone dove, più spesso, gli appassionati della movida si danno appuntamento. La scena non è molto diversa da quella che era stata segnalata giovedì sera quando le pattuglie della polizia erano intervenute per disperdere l’assembramento. (La Repubblica)

"Le varianti sono ancora sensibili al vaccino, che al momento resta efficace", sottolinea Guerra. Guerra inoltre esorta a "concentrare i residui disponibili nelle zone catalogate rosse per l’elevata aggressività del virus (IL GIORNO)

Ieri i nuovi casi erano stati 9.630 con 170.672 tamponi, 274 i decessi. In totale i casi da inizio epidemia in Italia sono 2.832.314, le vittime 96.348. (picenotime)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr