Federazione di centrodestra, come cambia l’equilibrio del governo Draghi

Federazione di centrodestra, come cambia l’equilibrio del governo Draghi
Il Riformista INTERNO

Ma anche Forza Italia.

Urbani ha bocciato l’idea di una federazione di centrodestra intesa come “annessione” di Fi e Fdi da parte della Lega salviniana.

Anche i sondaggi arrivati sulla scrivania di Berlusconi promuovono il progetto della “federazione” di centrodestra “a trazione però moderata”.

E la “frenata dolce” che assomiglia più ad voler “prendere un po’ di tempo” che arriva dal quartier generale di Forza Italia ad Arcore (Il Riformista)

Su altri giornali

E pesa il fatto che Berlusconi voglia tutti nella federazione, Meloni inclusa I leader del centrodestra si vedono oggi per chiudere la partita delle amministrative. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

E non per il «tradimento» di chi va al potere con gli avversari, lasciando gli altri all’opposizione. Si possono anche attribuire alla competizione tra Matteo Salvinie Giorgia Meloni le convulsioni del centrodestra. (Corriere della Sera)

Dubbi sembrano non essercene più, alla fine l'unione tra Lega e Forza Italia ci sarà, resta solo da capire sotto quale forma i due contenitori del centrodestra si sovrapporranno. Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

Salvini prova a incantare Draghi. Ma la Federazione con FI non parte

politica. Siamo in dirittura d'arrivo garantisce il leader leghista, dopo uno stallo che ha spinto Giorgia Meloni a strigliare gli alleati per i ripetuti rinvii. (TG La7)

Una federazion – formata da Lega, Forza Italia e centristi – che, secondo un sondaggio di Enzo Risso, oggi si attesta al 31,6% ma ha un valore potenziale tra il 34 e il 37%. Abbiamo già dato e abbiamo visto che i risultati non sono stati eccezionali”, ha dichiarato ieri il capogruppo alla Camera Lollobrigida) (LA NOTIZIA)

Nelle intenzioni di Salvini, alla base dell’idea federativa, ci sarebbe la volontà di “Parlare con una sola voce”, con un maggior coordinamento dell’attività in Parlamento e con “un progetto di unità utile per rafforzare l’azione dell’esecutivo in Italia e in Europa”. (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr