Siena, violenza di gruppo: tre arresti. Ci sarebbe anche un calciatore

La Nazione INTERNO

A denunciare il fatto la stessa 21enne che dopo la violenza è tornata a casa e ha deciso di rivolgersi alla Polizia.

Ma la festa si è trasformata presto in incubo per una 21enne residente a Siena che ha denunciato di aver subito una violenza sessuale di gruppo, da più giovani.

Gli arresti e le perquisizioni sono stati fatti a Siena e in Sicilia

Quattro i ragazzi coinvolti che sono ora indagati di violenza sessuale di gruppo: il più giovane ancora minorenne, 17 anni; il più anziano, 21 anni. (La Nazione)

Ne parlano anche altri media

Durante gli interrogatori di garanzia odierni i legali dei due indagati andati davanti al gip hanno chiesto al giudice la revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari. “Vediamo se ci sono e dopodiché valuteremo il resto anche perché in casa c’erano tante altre persone”, ha detto Duccio Panti, avvocato di uno degli indagati raggiunti dalla misura cautelare del carcere. (Siena News)

Lo riporta il Quotidiano Nazionale Arresti e perquisizioni sui cellulari alla ricerca di materiale utile per le indagini, sono stati fatti a Siena e in Sicilia, dove si trovava in vacanza il noto calciatore. (Viola News)

I fatti si sarebbero consumati ad una festa privata in un’abitazione la settimana scorsa nella città Toscana, famosa per il Palio. Già scattate le misure cautelari della Procura, dopo gli accertamenti coordinati di rito, e già quindi perquisite le abitazioni di tutti e quattro gli indagati. (Spazio Napoli)

Picchia e violenta la moglie del padre, espulso dall'Italia

La vittima ha presentato la denuncia la scorsa settimana e per lei è stato attivato il protocollo sanitario previsto per queste situazioni Tre maggiorenni sono stati arrestati in seguito a una denuncia di violenza sessuale di gruppo. (gonews)

Sulla vicenda c’è ovviamente il massimo riserbo, sia perché si tratta di minorenni, sia perché le indagini sono ancora nella fase iniziale. Sono stati attimi concitati, in cui la 15enne sarebbe stata costretta a subire o a compiere atti sessuali. (News Rimini)

Camaiore (Lucca), 10 giugno 2021 - Un 28enne è stato espulso ed accompagnato presso il Cpr di Torino in quanto pericoloso socialmente, dopo aver scontato la pena per una condanna per violenza sessuale compiuta in danno della moglie del padre (i fatti risalcono al 2018). (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr