Il petrolio scende mentre l'Opec+ si attiene ai suoi piani

Milano Finanza ECONOMIA

I prezzi della benzina negli Stati Uniti sono saliti alle stelle e gli indici di gradimento del presidente Joe Biden sono scivolati.

Il Cartello e i suoi alleati, noti come Opec+, hanno resistito dunque alle richieste degli Stati Uniti di aumentare più rapidamente la produzione di petrolio per aiutare l'economia globale.

I prezzi del petrolio in ribasso (-0,46% il Wti a 65 dollari al barile, -0,41% il Brent a 68,59 dollari) dopo che l'Opec e i suoi alleati hanno concordato di attenersi alla loro attuale politica di aumenti mensili della produzione di petrolio. (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il Cartello e i suoi alleati, noti come Opec+, hanno resistito dunque alle richieste degli Stati Uniti di aumentare più rapidamente la produzione di petrolio per aiutare l'economia globale. I prezzi della benzina negli Stati Uniti sono saliti alle stelle e gli indici di gradimento del presidente Joe Biden sono scivolati. (Milano Finanza)

Pesa la notizia in merito al primo caso della nuova variante registrata negli Stati Uniti. Questo il commento in merito al meeting dell'Analista Antonio Ferlito di bestbrokers " Mi aspetto sorprese dal meeting di oggi, con L'Opec che potrebbe tagliare la produzione, i prezzi possono tornare a quota 70$. (Investing.com)

Il gruppo, formato dai tredici paesi Opec e 10 loro alleati, ha stabilito di 'rivedere al rialzo la produzione mensile globale di 400mila barili al giorno a gennaio', come fa ormai ogni mese da maggio 2021. (Il Sole 24 ORE)

I guadagni sui mercati petroliferi sono stati limitati a causa dei dati relativi alle riserve di greggio negli Stati Uniti, che hanno registrato una flessione inferiore alle attese con l'indebolimento della domanda Alle 12,40 i futures sul avanzano di 1,01 dollari, o l'1,5%, a 69,88 dollari al barile dopo aver ceduto lo 0,5% nella seduta precedente. (Investing.com)

Una fonte Opec+ ha detto che una delle idee che potrebbe essere presa in considerazione è un aumento della produzione di 200.000 barili al giorno a gennaio invece di 400.000. Altre fonti Opec+ hanno detto che nei colloqui ministeriali di oggi potrebbero essere discusse diverse opzioni, inclusa una sospensione dell'aumento della produzione. (Investing.com)

L’Arabia Saudita deve affrontare la pressione degli Stati Uniti e di altri consumatori chiave per garantire che le forniture rimangano abbastanza abbondanti da evitare un picco inflazionistico. “Anche se l’OPEC+ annuncia un aggiustamento a lungo termine, tuttavia, permangono rischi al ribasso per i prezzi del petrolio”, ha affermato Waddington, citando i negoziati nucleari tra Stati Uniti e Iran e la preoccupazione per l’Omicron. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr