A Venezia vaccinazioni in vaporetto per gli over 80

A Venezia vaccinazioni in vaporetto per gli over 80
Corriere del Ticino INTERNO

E con un’iniziativa promossa dal Comune e dall’azienda sanitaria Ulss 3 questa soleggiata Pasquetta è diventata ancora più speciale per gli anziani che risiedono in zone isolate della laguna: tra le 9.30 e le 15 sono state somministrate 120 dosi su un vaporetto, adattato ad ambulatorio galleggiante e attraccato a Sant’Erasmo, agli abitanti over 80 dell’omonima isola e per quelli di Vignole.

Il direttore generale dell’Ulss 3 Edgardo Contato ha spiegato al quotidiano online VeneziaToday che «mentre si procede con la campagna vaccinale secondo le indicazioni ministeriali e regionali, siamo impegnati a portare il direttamente il vaccino agli anziani che risiedono in zone isolate»

La campagna vaccinale prosegue a pieno regime a Venezia. (Corriere del Ticino)

Ne parlano anche altre fonti

Allora il centro vaccini va da loro nelle isole in vaporetto. Così per vaccinare tutti, incluso chi era arrivato dalla terraferma, sono state fatte arrivare altre 200 dosi, somministrate nell'ambulatorio galleggiante (la Repubblica)

Anche a Pasquetta si lavora nella postazione medica galleggiante dove lavorano i giovani medici che somministrano le dose agli anziani. Il dottor Selle, che coordina i medici al lavoro sull'ambulatorio galleggiante. (La Nuova Venezia)

Il vano passeggeri si trasforma in un ambulatorio ambulante per raggiungere le persone fragili e anziane delle isole più remote della laguna: gli abitanti di Sant’Erasmo (l’«orto» di Venezia, a una quarantina di minuti dalla Serenissima) e delle Vignole. (Corriere della Sera)

Vaccini agli anziani nelle isole: ecco il vaporetto trasformato in ambulatorio

Un modo per raggiungere i più anziani che vivono tra i canali e le isole della Laguna. A Venezia si vaccina anche a bordo dei vaporetti, tipici mezzi di trasporto della città lagunare. (LaPresse)

Un vaporetto trasformato in laboratorio per portare la vaccinazione agli over 80 che abitano sulle isole. L’idea, promossa dal comune di Venezia, è attiva già da un paio di settimane e punta a venire incontro a chi ha difficoltà a spostarsi. (Il Fatto Quotidiano)

Il mezzo, messo a disposizione da Actv (azienda del trasporto pubblico) su richiesta del Comune di Venezia, è stato allestito dall'Ulss 3 Serenissima. Ha iniziato questa mattina con i residenti over 80 di Sant'Erasmo e delle Vignole per consentire loro di ricevere il vaccino senza dover lasciare l'isola. (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr