Muore operaia di 23 anni in un'azienda tessile | il manifesto

Muore operaia di 23 anni in un'azienda tessile | il manifesto
Il Manifesto INTERNO

Luana non ha avuto nemmeno il tempo di gridare, a pochi metri di distanza c'era un suo collega girato di spalle, quando si è voltato ha dato subito l'allarme ma i soccorsi sono stati inutili

Aveva solo 23 anni Luana D'Orazio, morta sul lavoro in modo orribile in un'azienda tessile di Oste di Montemurlo, nel pratese.

La ragazza, mamma di un bambino di cinque anni e dipendente dell'azienda di circa un anno, è rimasta impigliata nel rullo dell'orditoio, l’ingranaggio della macchina che permette di preparare la struttura verticale della tela che poi costituirà la trama del tessuto, appunto l’ordito. (Il Manifesto)

Se ne è parlato anche su altre testate

Oppure di una sbarra che si alzava quando si spegneva la macchina e si abbassava quando entrava in funzione. A Prato — spiega Brezzo — ci sono poche aziende all’avanguardia che riescono a fare bene (Corriere Fiorentino)

shadow. Una ragazza di 22 anni, Luana D’Orazio, è morta in un incidente sul lavoro poco prima delle 10 di ieri all’interno della ditta «Orditura Luana», azienda tessile della zona industriale Montemurlo (Corriere Fiorentino)

Rocche e subbi In gergo i macchinari deputati sono detti proprio orditoi: potremmo genericamente definirli telai per la filatura. «Forse non era un attrezzo all’avanguardia» E qui sta uno dei nodi che riguardano il tema sicurezza (Corriere della Sera)

Operaia 22enne muore in una fabbrica tessile. I sindacati: “Ora basta!”

Sono tanti gli interrogativi che in queste ore si susseguono proprio sul macchinario che ha ucciso Luana D’Orazio. Il subbio che arriva in tessitura è enorme, può arrivare a pesare anche più di 400 chili (LA NAZIONE)

Intervenuti anche i vigili del fuoco per liberare il corpo della giovane. Immediatamente i colleghi di lavoro della 22enne hanno dato l’allarme, ma una volta arrivato sul posto il personale inviato dal 118, non ha potuto che constatare che la giovane lavoratrice era già morta. (Gazzetta di Firenze)

Luana era giovane anche una giovane mamma di un bimbo di 5 anni. “Un’altra tragedia che ci addolora, ora basta!”, scrive in un commento il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra (In Terris)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr