Autosorveglianza per contatti stretti positivi Covid/ Cos'è, come funziona: le regole

Autosorveglianza per contatti stretti positivi Covid/ Cos'è, come funziona: le regole
Il Sussidiario.net INTERNO

Inoltre, nei 10 giorni successivi al contatto stretto la persona deve indossare una mascherina FFP2, che è più protettiva di quella chirurgica.

Se però compaiono sintomi riconducibili al Covid, anche un raffreddore, bisogna sottoporsi a un test e se questi continuano ripeterlo il quinto giorno dopo l’ultimo contatto con la persona positiva al Covid.

QUALI SONO I CONTATTI STRETTI. Quali sono i contatti stretti?

Per la precisione, fino all’undicesimo giorno dall’ultimo contatto e deve sottoporsi a un test (molecolare o rapido antigenico) solo se presenta dei sintomi. (Il Sussidiario.net)

Su altri media

Se non è stato possibile garantire l’uso della mascherina, tali contatti dovranno sottostare a sorveglianza passiva 4) Gli operatori sanitari devono eseguire tamponi su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato. (Gazzetta del Sud)

Chi ha avuto contatti con un positivo deve fare la quarantena? Le nuove REGOLE da seguire. Le nuove REGOLE covid da seguireCon l'ultimo decreto anti-COVID sono cambiate le regole per la quarantena e per gli isolamenti fiduciari (quando si è stati a stretto contatto con un positivo). (iLMeteo.it)

4) Gli operatori sanitari devono eseguire tamponi su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato Covid, cos’è l’auto-sorveglianza e cosa significa "contatto stretto". (Gazzetta del Sud)

Una giungla di regole tra annunci e realtà: cosa si può (e deve) fare

Ecco una guida su quando fare il tampone e quando non serve:. Se sono positivo sintomatico. Se non sono vaccinato o ho completato il ciclo vaccinale/guarigione da più di 4 mesi : dopo almeno 10 giorni di isolamento e tre senza sintomi. (Zoom24.it)

Quarantena sì, quarantena no, tampone antigenico o molecolare, quando si può tornare a lavorare e a quali condizioni. Insomma dopo un contatto con un positivo, non dovrà più mettersi in quarantena, né aspettare il risultato di un tampone per uscire di casa. (il Dolomiti)

Chi prescrive il tampone di fine isolamento? Se la lettera arriva solo due o tre giorni dopo i giorni stabiliti dalla legge, la Ausl programma il tampone di fine quarantena. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr