Tim e l’offerta Kkr, i protagonisti della battaglia. Chi sono e quali sono i loro piani| Ascolta il podcast

Tim e l’offerta Kkr, i protagonisti della battaglia. Chi sono e quali sono i loro piani| Ascolta il podcast
Per saperne di più:
Corriere della Sera ECONOMIA

Ma chi sono gli uomini che ruotano attorno all’offerta e che ruolo hanno nella battaglia che si è scatenata per i telefonini e la Rete nazionale?

Luigi Gubitosi, ceo di Tim. Il fondo americano Kkr ha rotto gli indugi e presentato una proposta di acquisizione per Tim, la ex compagnia telefonica Telecom Italia, erede della pubblica Sip.

E’ nominato alla guida di Tim nel novembre 2018, in sostituzione dello sfiduciato Amos Genish, mentre è ancora commissario straordinario al capezzale di Alitalia. (Corriere della Sera)

Su altre testate

Con un mandato ben chiaro: analizzare la proposta del fondo Usa con la massima attenzione su due questioni considerate cruciali, rete e occupazione. Un ruolo fondamentale, da attribuire alla Cdp per essere certi che la fibra ottica arrivi anche a sud a prezzi competitivi. (Quotidiano del Sud)

L’idea era quella di offrire in un unico servizio (TIM CASA) rete fissa e rete mobile, associando il proprio numero di rete fissa con quello della carta SIM. Niente scorporo e recupero del progetto TIM CASA, promettendo, in cambio, un’apertura della rete fissa anche agli altri operatori. (Startmag Web magazine)

In conclusione, l’impressione è che dopo anni in cui il settore ha viaggiato a velocità ridotta, spesso sembrando rimanere a bagnomaria in attesa di tempi migliori, l’arrivo di un papa straniero nella figura del fondo Kkr, assieme alle risorse del Pnrr, abbia riacceso i fuochi (Lavoce.info)

Telecomunicazioni: in Francia e Germania via libera al mercato, ma lo Stato controlla

Un elemento che rende ancora più complessa la partita, visto che Vivendi ieri ha pubblicamente bocciato il valore dell’offerta di Kkr e controlla quasi il 30% dell’ex Telecom Italia. La vicenda Tim per il governo resta congelata, almeno ufficialmente, sino a quando il fondo americano Kkr non scoprirà le carte e dettaglierà la sua proposta di acquisizione dell’azienda italiana. (Corriere della Sera)

Moltissime delle ricostruzioni o degli scenari che riguardano.; E questa è la prima grande incognita che si può rilevare nella partita delle tlc che coinvolge il fondo Kkr, la società guidata da Luigi Gubitosi, Vivendi e il governo. (Milano Finanza)

Fino al 2004, però, lo Stato francese deteneva il 10% in più di Orange. In Germania, invece, il mercato delle telecomunicazioni attualmente è dominato da tre società: Deutsche Telekom, Vodafone Deutschland e Telefónica Germania (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr