Quartararo operato al braccio. Non salterà il GP di Francia

Quartararo operato al braccio. Non salterà il GP di Francia
Altri dettagli:
Motociclismo.it SPORT

Sui canali social di Yamaha è stato subito pubblicato un aggiornamento:. “Fabio Quartararo è stato operato con successo alla sindrome compartimentale all’ospedale CH Aix in Provenza.

Si prevede che sia di nuovo completamente in forma per il Gran Premio di Francia, che si svolgerà dal 14 al 16 maggio”

Fabio Quartararo è stato operato per risolvere il problema di sindrome compartimentale che al Gran Premio di Jerez gli ha impedito di lottare per la vittoria. (Motociclismo.it)

Su altre fonti

Honda non sta vivendo un inizio di campionato particolarmente positivo, eccezion fatta per la gran gara disputata domenica da Takaaki Nakagami. Nei test di lunedì si sono viste delle novità, come ad esempio i ben cinque profili aerodinamici diversi portati in pista dai quattro piloti. (Corse di Moto)

“C’è un piccolo punto a livello di una vena dove il sangue non circola bene nel suo avambraccio – ha spiegato il manager di Quartararo Eric Mahé – si tratta di dover sbloccare quel punto attraverso una piccola operazione benigna, molto meno invasiva di un intervento dovuto alla sindrome compartimentale” (FormulaPassion.it)

Il francese dovrà sottoporsi a un'operazione chirurgica, ma non per via della sindrome compartimentale come si immaginava inizialmente. A chiarire la diagnosi del pilota della Yamaha, il quale ha concluso l'ultimo Gran Premio in lacrime, è il suo manager attraverso dichiarazioni rilasciate a L'Equipe: “C’è un piccolo punto a livello di una vena dove il sangue non circola bene nel suo avambraccio – le parole di Eric Mahé – si tratta di dover sbloccare quel punto attraverso una piccola operazione benigna, molto meno invasiva di un intervento dovuto alla sindrome compartimentale” (Corriere dello Sport.it)

MotoGP, cos’è la sindrome compartimentale e perché colpisce i piloti

Éric Mahé, manager di Quartararo, ha spiegato: “C’è un punto in cui il sangue non circola bene. Il pilota Yamaha non è il solo ad aver accusato un problema simile a Jerez (Motorsport.com Italia)

Il pilota si è sottoposto a un intervento in Francia per risolvere il problema della sindrome compartimentale al braccio destro, che aveva condizionato la sua ultima gara a Jerez. Il pilota ha dovuto rinunciare ai test di lunedì 3 maggio sulla pista spagnola intitolata ad Angel Nieto, per sottoporsi a un controllo e in seguito all’operazione, svolta nella mattina di martedì 4 maggio. (Sky Sport)

I piloti di motociclismo sono tra gli sportivi più colpiti dalla seconda tipologia, la sindrome compartimentale cronica. Per capire cos’è la sindrome compartimentale, bisogna partire dalle definizioni. (AutoMotoriNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr