Bosnia-Erzegovina. Srebrenica: l'Irmct conferma l'ergastolo per Ratko Mladic

Bosnia-Erzegovina. Srebrenica: l'Irmct conferma l'ergastolo per Ratko Mladic
Notizie Geopolitiche ESTERI

Sono stati esclusi solo alcuni fatti ritenuti episodici, anche se particolarmente violenti compiuti nelle prime fasi del conflitto.

Tra i fatti più drammatici il processo accertò le gravi responsabilità sul massacro di Srebrenica, qualificato come genocidio.

“Nuovi scenari per la giustizia penale internazionale” in Giurisprudenza penale on line del 18 aprile 2021)

Ma soprattutto è indicativa della pericolosità della matrice ideologica del genocidio che il processo del Tribunale dell’Aja ha scientificamente provato. (Notizie Geopolitiche)

Su altri giornali

Mladic nel luglio 1995 ordinò l’uccisione di tutti i maschi adulti e adolescenti che si erano rifugiati a Srebrenica: in totale furono oltre 7mila le persone massacrate dalle truppe serbe. (Il Riformista)

La corte ha ignorato le dichiarazioni dei parenti e degli avvocati di Mladic, che hanno chiesto di fornirgli un'adeguata assistenza medica L’ex comandante serbo-bosniaco Ratko Mladic, ha visto confermare in appello la condanna all’ergastolo comminatagli dal Tribunale Penale Internazionale per l'ex Jugoslavia dell'Aia. (L'AntiDiplomatico)

In Montenegro quasi il 30% della popolazione (che conta complessivamente poco più di 600 mila abitanti) è di etnia serba 'Caro Mladic, il tuo problema è di essere un eroe serbo' recita in rima l'omaggio all'ex generale serbo-bosniaco condannato ieri definitivamente all'ergastolo per genocidio, crimini di guerra e contro l'umanità dal Tribunale dell'Aja. (laRegione)

L'ergastolo a Ratko Mladic in appello

Venire a patti con il passato e rendere la giustizia è il solo modo di raggiugere la riconciliazione nell'ex Iugoslavia" "Questa storica sentenza mostra che coloro che commettono crimini orribili saranno considerati responsabili e rafforza la nostra comune risolutezza nel prevenire che future atrocita' accadano in qualsiasi parte del mondo": cosi' Joe Biden ha commentato in una nota la conferma in appello da parte del Tribunale dell'Aja della condanna all'ergastolo per Ratko Mladic, il boia di Srebrenica (Tiscali.it)

Malgrado questo Mladic riuscì a restare libero per altri dieci anni, più di Radovan Karadzic, l'ex leader politico dei serbi di Bosnia, arrestato nel luglio 2008. Nato a Kalinovik, nel sud della Bosnia Erzegovina, nel 1943, Mladic perse a due anni il padre che morì combattendo contro gli Ustascia croati. (Adnkronos)

Durante il conflitto dei Balcani, negli anni ‘90, lui e il suo superiore Radovan Karadzic, leader dei serbo-bosniaci, si sono macchiati di molti crimini di guerra. Lo stesso Karadzic due anni fa è stato condannato all’ergastolo in appello, accusato di genocidio, deportanzioni e crimini contro l’umanità. (TIMgate)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr