Olio di oliva, mezzo cucchiaio al giorno riduce i rischi cardiovascolari

Olio di oliva, mezzo cucchiaio al giorno riduce i rischi cardiovascolari
il Giornale SALUTE

Alla stessa hanno preso parte 60.582 donne e 31.801 uomini statunitensi che, all'inizio dell'analisi (1990), non soffrivano di malattie cardiovascolari e non erano affetti da tumore.

L'uso di olio d'oliva è stato calcolato tenendo conto di tre indicazioni del questionario: olio di oliva usato per condire l'insalata, olio di oliva aggiunto a vari cibi, olio di oliva impiegato per la frittura.

Il consumo giornaliero di più di 7 grammi, ovvero una quantità superiore a mezzo cucchiaio, di olio di oliva è associato a un rischio ridotto di mortalità per patologie cardiovascolari, neurodegenerative, respiratorie e per il cancro. (il Giornale)

Su altre fonti

Per il presidente vanno valorizzate le caratteristiche chimiche e organolettiche dell’olio extravergine d’oliva ma anche le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti Un’ulteriore conferma della bontà dell’olio d’oliva arriva dal gruppo di ricerca selezionato da U. (Corriere della Sera)

Olio e malattie cardiovascolari, quanti grammi servono al giorno: occhio alle quantità, lo studio americano

Se si vanno a sostituire 10 grammi di questi alimenti con la quantità equivalente di olio di oliva si contribuisce a ridurre il rischio di patologie gravi. L'indagine è andata avanti per 28 anni, durante i quali è stata analizzata attentamente la dieta di queste persone (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr