Sale Djordjevic: Hanno giocato anche per me. Il mio futuro? Non lo so, lasciatemi toccare la Coppa

Sale Djordjevic: Hanno giocato anche per me. Il mio futuro? Non lo so, lasciatemi toccare la Coppa
Sportando SPORT

E ai miei ragazzi, che hanno sopportato le mie urla tutti i giorni, al mio staff, ai medici e ai dottori»

E’ il primo passo, spero che questa società giochi sempre finali per i titoli.

Sul futuro: «Non so niente, in questo momento lasciatemi toccare la coppa, prendere la medaglia, poi si vedrà».

Sono orgogliosissimo, ragazzi come questi non si trovano da nessuna parte».

«Dedico questo scudetto a tutti i tifosi, non solo i nostri, che hanno perso un anno di basket. (Sportando)

Ne parlano anche altri media

La Virtus Segafredo batte Milano per la quarta volta su quattro e vince lo Scudetto Teodosic, ancora a 3 punti, trova un naltro assist illuminante per Ricci, mentre l’ottima difesa delle VNere costringe Milano a forzature inefficaci. (Sportando)

Bologna, giugno 2021 - Non è un caso che il confronto tra Virtus e Milano sia considerato il derby d’Italia. La Virtus, che comincia a muovere i primi passi negli anni Trenta, sfiora il titolo prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. (Il Resto del Carlino)

Belinelli e Teodosic super, la Virtus Bologna vince lo Scudetto. Nel primo quarto molte palle perse dalla Virtus favoriscono le transizioni offensive dell'Olimpia. Milano, però, riesce a reagire, si riporta in vantaggio e chiude la prima frazione di gioco con un vantaggio di due punti. (Corriere dello Sport.it)

Questa Virtus è invincibile: i bianconeri sono Campioni di Italia dopo vent’anni

Finisce con standing ovation a ripetizione per Markovic, Teodosic, Belinelli e Weems, dominatore di gara 3 e uscito sul coro mvp mvp. In gara 3 la Segafredo piazza un altro colpo devastante per i destini della serie mettendo Milano spalle al muro: finisce 76-58 per le V nere, praticamente perfette in difesa, più energiche, più convinte, più tutto di Milano. (Corriere della Sera)

Dopo il caso del calciatore Zlatan Ibrahimovic, arrivato per il Festival di Sanremo in tempo solamente grazie all'aiuto di un motociclista, è toccato all’allenatore della Virtus Bologna Sasha Djordjevic, in ritardo per gara 3 delle finali scudetto contro l’Olimpia Milano. (Moto.it)

Peccato per la Virtus e soprattutto per lui esser stato costretto ai box in un momento così importante. Ha passato un periodo difficile a livello personale quando il Covid-19 ha costretto tutta la sua famiglia all’isolamento, ma lui c’è e c’è sempre stato, un leone. (Il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr